Secondo quanto riferito, i poliziotti di Minneapolis hanno utilizzato i dati sulla posizione di Google per rintracciare i manifestanti di George Floyd

Secondo un rapporto TechCrunch del fine settimana, le forze dell'ordine di Minneapolis hanno utilizzato i dati sulla posizione di Google per rintracciare i sospetti accusati di incitamento alla violenza durante le proteste per l' uccisione da parte della polizia di George Floyd lo scorso maggio .

Le proteste internazionali contro la brutalità della polizia sono scoppiate in seguito alla morte di Floyd, un uomo di colore ucciso da un poliziotto bianco che si è inginocchiato sul collo per trattenerlo dopo aver risposto a una denuncia di 20 dollari contraffatti. A Minneapolis, Minnesota, dove è avvenuto l'incidente, le manifestazioni sono rimaste in gran parte pacifiche in tutta la città fino a quando un uomo mascherato non ha usato un ombrello per rompere le finestre di un negozio di ricambi auto AutoZone , come catturato in un video virale. L'AutoZone è diventato uno tra una dozzina di edifici ad essere incendiati nei giorni di rivolte e saccheggi che seguirono . La polizia in seguito ha detto che l'uomo è sospettato di avere legami con un gruppo della supremazia bianca e che quel giorno stava tentando di innescare tensioni razziali e violenze.

Secondo il punto vendita, la polizia ha notificato a Google un cosiddetto mandato di recinzione geografica, o mandato di inversione di posizione , costringendo la società a consegnare i dati dell'account "anonimi" per qualsiasi dispositivo che si trovava "all'interno della regione geografica" di AutoZone per 20 minuti periodo in cui la violenza è iniziata, secondo quanto riferito, il 27 maggio. Il dipartimento di polizia di Minneapolis ha rifiutato la richiesta di commento dell'outlet, citando un'indagine in corso. In una dichiarazione giurata della polizia, le autorità hanno affermato di aver speso "risorse significative" cercando di rintracciare il cosiddetto "Umbrella Man" le cui azioni hanno affermato innescano una reazione a catena che ha portato a violenti disordini in tutta la città. Almeno due persone sono morte nelle proteste.

"Questo è stato il primo incendio che ha scatenato una serie di incendi e saccheggi in tutto il distretto e nel resto della città", afferma l'affidavit per TechCrunch .  

Said Abdullahi, residente a Minneapolis, ha avvertito TechCrunch del mandato dopo aver affermato di aver ricevuto un'e-mail da Google in cui affermava che le informazioni sul suo account sarebbero state consegnate alla polizia per ottemperare al mandato di perquisizione . Abdullahi ha detto allo sbocco che non ha avuto parte nella violenza ed era solo uno spettatore che registrava il video delle proteste vicino al negozio quando è iniziata. Google non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di Gizmodo, ma aggiorneremo questo blog una volta che lo faranno.

Le affermazioni di Abdullahi sottolineano una   preoccupazione più ampia e prevalente per le richieste di dati di recinzione geografica delle forze dell'ordine : i legislatori e i sostenitori sostengono che gettano una rete troppo ampia e possono implicare passanti completamente innocenti . I critici sostengono anche che questi mandati possono eludere la legge sulla privacy in alcuni stati e violare le protezioni costituzionali contro perquisizioni irragionevoli. E, come con la maggior parte delle innovazioni tecnologiche, la legislazione è pericolosamente rimasta indietro rispetto ai più recenti metodi di sorveglianza, mettendo i mandati di recinzione geografica in un'area grigia legale che alcuni stati stanno iniziando ad affrontare solo ora . Fino ad allora, i poliziotti sono liberi di continuare a raccogliere dati su chiunque si trovi in ​​un'area in cui viene commesso un crimine, il che è comprensibilmente allarmante per gli attivisti preoccupati di poter essere presi di mira semplicemente per aver esercitato il loro diritto di protestare pacificamente . 

[ TechCrunch ]

Suggested posts

Come riparare il computer di qualcuno quando non puoi visitarli

Come riparare il computer di qualcuno quando non puoi visitarli

Anche se la pandemia globale potrebbe non aver cambiato il tuo stato di consulente di supporto tecnico gratuito per la tua famiglia e il tuo gruppo di amici, è probabilmente limitato la frequenza con cui puoi visitarli per riparare laptop, telefoni, reti Wi-Fi, stampanti e altri gadget . Fortunatamente per loro, se non per te, non è così difficile impostare una sessione di risoluzione dei problemi remota.

Questo è il peggior smartwatch che abbia mai usato

Questo è il peggior smartwatch che abbia mai usato

È raro che un gadget di punta fallisca su ogni singolo fronte, eppure l'orologio OnePlus è riuscito a farcela. Ogni piccola cosa è andata storta quando ho provato questo orologio.

Related posts

Big Sky diventa più grande con un nuovo mistero e un'anteprima primaverile di grandi dimensioni

Big Sky diventa più grande con un nuovo mistero e un'anteprima primaverile di grandi dimensioni

Katheryn Winnick e Kylie Bunbury in Big Sky Ecco cosa sta succedendo nel mondo della televisione per martedì 13 aprile. Tutti i tempi sono orientali.

Google sta strappando l'app Play Movies e TV da Roku e dalla maggior parte delle Smart TV

Google sta strappando l'app Play Movies e TV da Roku e dalla maggior parte delle Smart TV

Google sta ufficialmente scollegando la sua app Play Movies and TV su tutti i dispositivi Roku e le smart TV Samsung, LG, Vizio o Roku, ha annunciato la società tramite 9to5Google lunedì. A partire dal 15 giugno 2021, gli utenti con film o programmi TV acquistati o noleggiati tramite tale servizio verranno reindirizzati all'app YouTube TV, con i programmi TV e Google Play Movies acquistati in precedenza non più disponibili sui loro vecchi dispositivi.

L'ex direttore del CDC sotto Trump ora promuove una tecnologia anti-virus non provata per i `` fan del culo ''

L'ex direttore del CDC sotto Trump ora promuove una tecnologia anti-virus non provata per i `` fan del culo ''

L'ex direttore dei Centers for Disease Control and Prevention sotto Donald Trump, il dottor Robert Redfield, ha ottenuto un dolce concerto a.

Hank Azaria sente il bisogno di "scusarsi personalmente" con ogni indiano per aver espresso Apu

Hank Azaria sente il bisogno di "scusarsi personalmente" con ogni indiano per aver espresso Apu

Hank Azaria The Simpsons è stato un po 'lento ad abbracciare la tendenza degli spettacoli animati allontanandosi dall'avere attori bianchi che esprimono personaggi non bianchi, al punto che lo spettacolo inizialmente ha respinto attivamente il cambiamento, ma, a suo merito, il doppiatore Hank Azaria è stato più veloce di alcuni dei suoi colleghi Simpson a riconoscere il fatto che stava facendo qualcosa di sbagliato e offensivo dando voce ad Apu (come sottolineato nel documentario di Hari Kondabolu The Problem With Apu). Azaria ha deciso che avrebbe smesso di dare voce ad Apu molto prima che diventasse pubblicamente una politica ufficiale al quartier generale dei Simpson, e da allora è stato aperto sul fatto che vuole essere ritenuto responsabile per il danno che ha causato interpretando il personaggio.

Language