Oslo di HBO ripete prevedibili punti ciechi sul conflitto israelo-palestinese

È difficile guardare la versione cinematografica di Oslo , l'opera teatrale vincitrice del Tony Award di JT Rogers, senza un senso di cupa ironia. Nessuna opera d'arte è oggettiva; nessuna opera di finzione ha la responsabilità di attenersi a tutti i fatti della vita reale. Ma gli sviluppi storici che Oslo tralascia nella sua discussione su ciò che ha ispirato le discussioni segrete tra israeliani e palestinesi; il filmato di notizie spaventoso che usa per riempire il suo tempo di esecuzione; e il lato con cui allinea la nostra prospettiva punta la mano verso una certa versione della storia che si sente stridentemente al passo con la nostra realtà attuale.

Oslo, che Rogers ha adattato dalla sua stessa opera teatrale, si concentra sui negoziati segreti tra il governo israeliano e l'Organizzazione per la liberazione della Palestina (OLP) che si sono svolti tra il 1992 e il 1993. Nel dicembre 1992, la coppia norvegese sposò Mona Juul (Ruth Wilson), un diplomatico al Ministero degli Affari Esteri, e Terje Rød-Larsen (Andrew Scott), sociologo e direttore del think tank della Fondazione Fafo, decidono di inserirsi nei colloqui israelo-palestinesi già in corso con il coinvolgimento degli Stati Uniti. Perché è contro la legge israeliana che un membro del governo israeliano si incontri direttamente con un rappresentante dell'OLP, e perché la leadership dell'OLP, incluso il presidente Yasser Arafat (mai visto sullo schermo nel film), si trovava allora fuori dalla Tunisia, due anni di negoziati sotto gli occhi degli americani hanno portato a scarsi progressi.

Così Terje e Mona, ispirati da una disastrosa visita che avevano compiuto alcuni anni prima nella Striscia di Gaza occupata da Israele, decidono di avviare un processo negoziale segreto. Il loro obiettivo è portare entrambe le parti al tavolo senza alcun coinvolgimento internazionale, e Terje e Mona si limiteranno a facilitare, insiste Mona, senza essere effettivamente coinvolti nella sostanza dei negoziati. (Un difetto della sceneggiatura del film è il modo in cui generalmente si riferisce ai colloqui come uno sforzo per trovare la "pace", il che crea una certa confusione riguardo ai dettagli specifici di ciò che ciascuna parte effettivamente voleva e riceveva.) Dopo che Terje e Mona lusingano e convincono, entrambe le parti inviano rappresentanti al Borregaard Manor in Norvegia: i professori dell'Università di Haifa Yair Hirschfeld (Dov Glickman) e Ron Pundak (Rotem Keinan),e il ministro delle finanze dell'OLP Ahmed Qurei (Salim Daw) e il collegamento Hassan Asfour (Waleed Zuaiter). Questi quattro uomini entrano in una sala da ballo per cercare di elaborare una dichiarazione di principi che sarà accettata sia dal governo israeliano che dall'OLP. Nel frattempo, Terje e Mona si aggirano come accompagnatori di ballo della scuola dall'altra parte della porta e lottano per mantenere la neutralità.

Non è facile suscitare l'interesse delle persone che discutono a un tavolo da conferenza, ma il regista teatrale vincitore del Tony Award Bartlett Sher, al suo debutto cinematografico, incorpora alcuni svolazzi visivi. Una volta che i colloqui raggiungono un livello più alto e Israele invia Uri Savir (Jeff Wilbusch), direttore generale del Ministero degli Affari Esteri israeliano, la telecamera di Sher segue Savir mentre cammina intorno al tavolo, catturando la tensione claustrofobica di questa stanza chiusa a chiave. Efficace anche l'illuminazione del film, a volte così esagerata da sbavare i volti dei personaggi e permetterci solo di sentire le loro voci, un elemento volutamente teatrale per sottolineare l'importanza di ciò che viene detto, piuttosto che di chi lo dice. Quei momenti punteggiano quello che altrimenti sarebbe un tableau generico che non sfrutta appieno il fatto che Oslo è saltato dal palco allo schermo.

La carne di Oslo, piuttosto, sono i discorsi clandestini e gli uomini che li guidano, e per merito di Rogers, non limita i suoi personaggi a portavoce, ma incorpora anche dialoghi che alludono alle loro personalità. Le scene migliori del film includono i rappresentanti che si muovono timidamente verso una sorta di terreno comune, dalla conversazione ampollosa ma educata di Hirschfeld e Qurei sul clima freddo alla faccia allegra di Hassan quando assaggia i waffle norvegesi. I volubili Daw e Zuaiter sono i membri più appassionati del cast, e il momento più divertente del film potrebbe essere il rifiuto indignato di quest'ultimo delle chiacchiere: “La struttura della famiglia da piccola borghesia non mi interessa. La lotta contro il colosso capitalista occidentale, questo è mio padre”. Le altre battute intenzionali della sceneggiatura,come il suggerimento dello chef norvegese di servire carne di maiale alle delegazioni ebree e musulmane, non sono altrettanto soddisfacenti.

Ma la forza dell'ensemble non può compensare l'incapacità della sceneggiatura di collocare la stesura degli Accordi di Oslo nel contesto più ampio del conflitto israelo-palestinese, o la tendenza del film a fornire umanità a una sola parte. Oslotralascia le ragioni della prima intifada dei palestinesi, durata cinque anni, che ha portato a questi colloqui, non affronta il sentimento generale palestinese che dubitava che il governo israeliano avrebbe accettato una soluzione a due stati e non riesce a sottolineare veramente che l'accordo di Oslo Gli accordi dovevano essere un primo passo verso la pace, non la fine di tutto. Le didascalie conclusive del film sono impressionanti in ciò che tralasciano sulla causa della Seconda Intifada, o sull'abbandono da parte del governo israeliano di vari elementi degli Accordi di Oslo, in particolare per quanto riguarda il controllo della Striscia di Gaza. Gli spettatori che non sanno nulla di tutto ciò potrebbero rimanere con un'impressione ristretta, modellata principalmente dal filmato che Sher sceglie di riempire la lunghezza del film (palestinesi che bruciano una bandiera israeliana, lanciano sassi,e canti in arabo, tutte azioni che il film presenta come esistenti nel vuoto) e il flashback del tempo di Mona a Gaza che fornisce interiorità a un soldato israeliano, ma non a un adolescente palestinese ucciso dalle forze di difesa israeliane.

Ciò che ne risulta è una visione molto occidentale di questo conflitto e degli accordi di Oslo che non incarna l'approccio "entrambe le parti" che il film apparentemente intende fornire. Gli obblighi di un film di finzione non sono gli stessi di un documentario. Ma quando Oslo si definisce così dando a ciascuna forza di opposizione la propria piattaforma, è una notevole disconnessione quando gli elementi circostanti del film, come quel filmato di B-roll e il modo in cui riviviamo la memoria di Mona, spingono invece un particolare punto di vista che non Non mi sento affatto uguale. Dopo settimane di copertura giornalistica occidentale sul conflitto israelo-palestinese che si è spostato verso la diminuzione della devastazione e della morte provocate dall'esercito israeliano su centinaia di palestinesi, tra cui dozzine di bambini, Oslosembra un altro componente di una narrazione apparentemente predeterminata.

Quando l' Oslo di Rogers ha debuttato a Broadway nel 2016, ha seguito le altre opere del drammaturgo ambientate in zone di guerra, tra cui The Overwhelming , su una famiglia americana alle prese con il genocidio del Ruanda, e Blood And Gifts , sulla lotta di potere sull'Afghanistan nel anni '80. Secondo una trascrizione del discorso di apertura di Laura Pels che ha tenuto durante l'incontro annuale del 2008 dell'organizzazione teatrale ART/New York, Rogers ha detto del suo approccio al teatro di attualità: "Ho dovuto iniziare a imparare di più, molto di più, in modo da poter raccontare storie che scavano sotto la superficie di persone e culture che mi sembrano profondamente estranee, persino spaventose, e trovano le connessioni tra di noi. Per cercare di capire cosa significano queste connessioni”. A Oslo, Mona sembra fungere da portavoce di Rogers quando chiede: "Se non ci sediamo di fronte ai nostri nemici, li ascoltiamo e li vediamo come esseri umani, che ne sarà di noi?" Questa è un'affermazione ben intenzionata, ma non pienamente rappresentativa di ciò che Oslo finisce per essere: un film costellato degli stessi punti ciechi culturali che compromettono così tante analisi occidentali del conflitto israelo-palestinese. E in questo momento, quei punti ciechi non sembrano così divertenti.

Suggested posts

Benvenuti nel mainstream nero

Benvenuti nel mainstream nero

Alcuni mesi fa, stavo ascoltando un episodio di un podcast molto popolare condotto da una persona molto popolare. Questo particolare episodio riguardava un film nero molto popolare che presentava alcuni neri molto famosi.

Cosa stai leggendo a luglio?

Cosa stai leggendo a luglio?

Nel nostro club del libro mensile, discutiamo di qualunque cosa stiamo leggendo e chiediamo a tutti nei commenti di fare lo stesso. Cosa stai leggendo questo mese? Anche per i fedelissimi di Tarantino, le prime 100 pagine del suo romanzo C'era una volta... a Hollywood sono uno slog.

Related posts

È morta Gloria Richardson, leader dei diritti civili

È morta Gloria Richardson, leader dei diritti civili

Gloria Richardson, leader del movimento per i diritti civili, la cui organizzazione alla ricerca della liberazione dei neri ha lasciato un impatto sentito fino ad oggi, è morta giovedì. Aveva 99 anni.

Presentato senza (molto) commento: l'ultimo post su Instagram di Britney Spears

Presentato senza (molto) commento: l'ultimo post su Instagram di Britney Spears

Britney Spears—che attualmente sta portando avanti un'azione legale per rimuovere suo padre, Jamie Spears, come conservatore della sua proprietà come primo passo verso la fine del suo incarico di tutela "abusante"—ha pubblicato una delle didascalie di Instagram più catartiche che abbia mai letto .Accoppiata a un meme di testo che recita "Prendimi come sono o baciami il culo, mangia merda e calpesta i LEGO", la didascalia copre tutto, dal suo sistema di supporto che "mi ha ferito profondamente" alla tutela che "ha ucciso i miei sogni" e tutti i documentari presumibilmente simpatici su di lei che trovava "umilianti" da guardare.

Saturday Night Social: qualcuno ha mai fatto sesso nell'MCU?

Saturday Night Social: qualcuno ha mai fatto sesso nell'MCU?

Quindi ho appena finito Wandavision, uno dei migliori esempi di ciò di cui parlava la scrittrice Sarah Hagi quando ha twittato questo tweet di livello divino sulle persone che difendono programmi TV mediocri-cattivi perché secondo me "in realtà parlano di traumi". —e devo chiedere: dov'era il sesso? Per uno spettacolo che puntava a parodiare l'avversione delle sitcom del dopoguerra alle rappresentazioni esplicite di qualsiasi cosa lontanamente sessuale (ad

La seria candidata Caitlyn Jenner lascia la California per girare il Grande Fratello Celebrità

La seria candidata Caitlyn Jenner lascia la California per girare il Grande Fratello Celebrità

Parlando con Insider sabato, Sarah McBride, una senatrice dello stato democratico del Delaware che risulta essere il funzionario apertamente trans eletto di più alto grado negli Stati Uniti, ha condannato le ambizioni governative di Caitlyn Jenner, definendo gli sforzi della star del reality "una campagna scherzosa trans. ""Caitlyn Jenner candidarsi per l'ufficio non è utile perché non credo che la gente la percepisca, e questa è una percezione accurata, come una candidata seria e come una persona seria", ha detto McBride del candidato repubblicano, che sta correndo per spodestare Il governatore democratico della California Gavin Newsom in un'elezione per la revoca dell'ordine il 2 settembre.

MORE COOL STUFF

La regista di "Loki" Kate Herron ha usato una "Bibbia delle emozioni" per aiutare a dirigere i personaggi della serie Disney+

La regista di "Loki" Kate Herron ha usato una "Bibbia delle emozioni" per aiutare a dirigere i personaggi della serie Disney+

La regista di "Loki" Kate Herron ha fatto affidamento su una varietà di risorse per completare la serie, inclusa una "bibbia emotiva".

La regista di "Loki" Kate Herron rivela cosa è più entusiasta di vedere nella seconda stagione in

La regista di "Loki" Kate Herron rivela cosa è più entusiasta di vedere nella seconda stagione in

Kate Herron ha fatto un lavoro magistrale con la prima stagione della serie di successo della Marvel "Loki", ma è entusiasta di vedere cosa ha in serbo la seconda stagione.

Damon Dash parla della battaglia legale "Ragionevole dubbio" NFT con Jay-Z - "Perché non vuole che venda il mio terzo?"

Damon Dash parla della battaglia legale "Ragionevole dubbio" NFT con Jay-Z - "Perché non vuole che venda il mio terzo?"

Damon Dash e Jay-Z sono nel bel mezzo di una tesa battaglia legale per i diritti di vendita di un "Reasonable Doubt" NFT.

Christian Bale era "frustrato" per il suo ruolo opposto a Samuel L. Jackson in questo film

Christian Bale era "frustrato" per il suo ruolo opposto a Samuel L. Jackson in questo film

Christian Bale una volta ha ammesso di essere stato frustrato dal suo primo ruolo importante in un franchise, in cui è apparso al fianco di Samuel L. Jackson.

Chi possiede la spiaggia? Dipende

Chi possiede la spiaggia? Dipende

Sulla maggior parte delle coste degli Stati Uniti, il pubblico ha il diritto consacrato all'accesso "laterale" alle spiagge. Quello spazio sabbioso, tuttavia, è fortemente conteso.

Tokyo 2020 sarà un'Olimpiade come nessun'altra

Tokyo 2020 sarà un'Olimpiade come nessun'altra

Tra un anno di ritardo e una pandemia globale ancora in corso, Tokyo 2020 (o 2021 se preferisci) non sono le Olimpiadi che nessuno si aspettava. Ma sicuramente sarà uno che non dimenticheremo mai.

Incendio e deforestazione hanno "ribaltato" l'Amazzonia come emettitrice di carbonio

Incendio e deforestazione hanno "ribaltato" l'Amazzonia come emettitrice di carbonio

Uno studio senza precedenti di 10 anni pubblicato sulla rivista Nature ha scoperto che la deforestazione e gli incendi hanno drasticamente ridotto la capacità della foresta pluviale amazzonica di assorbire le emissioni di carbonio dall'atmosfera.

Ne vale la pena il turismo spaziale?

Ne vale la pena il turismo spaziale?

Oggi, Blue Origin ha portato nello spazio il suo fondatore miliardario Jeff Bezos e altri tre, una settimana dopo che Virgin Galactic ha portato il suo fondatore miliardario Richard Branson nella stessa missione. Il turismo spaziale sarà più che l'hobby di un milionario?

Uomo arrestato e accusato di stupro dopo che una bambina di 12 anni incinta è stata portata in ospedale

Uomo arrestato e accusato di stupro dopo che una bambina di 12 anni incinta è stata portata in ospedale

Juan Miranda-Jara, 24 anni, è stato arrestato e accusato di stupro dopo aver portato una ragazza di 12 anni in un ospedale dell'Oklahoma per far nascere il bambino

La sparatrice Kim Rhode si sta dirigendo verso la sua settima Olimpiade: "Pinch Me"

La sparatrice Kim Rhode si sta dirigendo verso la sua settima Olimpiade: "Pinch Me"

Quasi nessuno al mondo è stato sette volte olimpionico. Non Kim Rhode

Settimana delle Olimpiadi di Tokyo 1: quando e come vedere Simone Biles, Megan Rapinoe e altri competere per l'oro

Settimana delle Olimpiadi di Tokyo 1: quando e come vedere Simone Biles, Megan Rapinoe e altri competere per l'oro

La cerimonia di apertura dei Tokyo Summer Games è venerdì, ma la competizione è già in corso mentre il Team USA inizia la sua ricerca dell'oro.

Nastia Liukin prevede che Simone Biles possa "lasciare Tokyo con 5 medaglie d'oro" mentre abbatte le ginnaste statunitensi

Nastia Liukin prevede che Simone Biles possa "lasciare Tokyo con 5 medaglie d'oro" mentre abbatte le ginnaste statunitensi

Nastia Liukin analizza i punti di forza di ogni membro del roster di ginnastica femminile degli Stati Uniti e cosa possono aspettarsi i fan quando gareggiano a Tokyo

Un vero esempio di creazione dell'app Electron: da zero al rilascio e tutti quei trucchi

Un vero esempio di creazione dell'app Electron: da zero al rilascio e tutti quei trucchi

Non sono un fan di leggere e scrivere tutorial per le biblioteche, preferisco leggere il documento ufficiale e penso che questo sia il modo migliore per imparare cose piuttosto che leggere qualche fonte secondaria di tutorial. Ma quando provo a costruire il mio prodotto: il Midinote che è scritto da React e avvolto dall'Electron.

Costruire un CDC — Lezioni apprese — Parte 2

Costruire un CDC — Lezioni apprese — Parte 2

Nei database, Change Data Capture (CDC) è un insieme di modelli di progettazione software utilizzati per determinare e tenere traccia delle modifiche nei dati in modo che sia possibile intraprendere azioni utilizzando i dati modificati. A marzo 2020 mi è stata assegnata una missione: costruire un sistema che sincronizzi i dati tra database locali in un database centralizzato.

Modello di progettazione proxy in Kotlin — Modello di progettazione della struttura (1)

Modello di progettazione proxy in Kotlin — Modello di progettazione della struttura (1)

se senti parlare di lavoro proxy sarà correlato all'utilizzo di Internet come il blocco di siti Web non appropriati per i dipendenti di un'azienda, li protegge dall'apertura di questi siti Web. Definizione del problema Il modello proxy fornisce un surrogato o un segnaposto per un altro oggetto per controllarne l'accesso, ad esempio rinviando l'intero costo della sua creazione e inizializzazione fino a quando non è effettivamente necessario utilizzarlo.

Vai | Interfacce #1

Vai | Interfacce #1

Diamo un'occhiata alle interfacce in Go. Nota a margine: questo è un riferimento per me stesso in modo che non sia necessario iniziare a cercare su Google per trovare le risorse ancora e ancora ogni volta che le interfacce iniziano a confondermi.

Language