La prima donna che abbia mai gareggiato a Le Mans detiene ancora il titolo di concorrente femminile con il miglior piazzamento

È apparsa dal nulla. La francese Odette Siko emerse dal mistero alla fine degli anni '20 per mettersi al volante di un'automobile e iniziare a scendere in pista.

Non sappiamo molto di Siko - non dove o quando è nata, non come è stata educata, nemmeno quale fosse la sua prima macchina. Allora, se non eri una ricca socialite con un'esistenza ben documentata che ha ricevuto molte interviste, potresti esistere praticamente sotto il radar. Odette Siko era una di quelle poche anonime.

Fino a quando non ha iniziato a gareggiare, almeno, e il suo nome ha iniziato a comparire nelle liste di iscrizione. Secondo Speedqueens , la prima competizione ufficiale di Siko fu la Le Mans del 1930, alla guida di una Bugatti T40 da 1500 cc al fianco di Marguerite Mareuse. Ora, le probabilità di prima gara di qualcuno mai di essere il leggendario 24 Ore di Le Mans sono piuttosto scarse, il che implica che Siko era probabilmente correndo ad un livello più locale o nazionale prima collaborando con Mareuse.

Il loro ingresso quell'anno fu notevole per molte ragioni. Prima di tutto, sono state le prime donne a lottare per la gloria sul Circuit de la Sarthe, rendendole, nel processo, la prima squadra tutta al femminile a competere (cosa ancora piuttosto rara, anche oggi). Ma ancora più importante, il duo ha concluso al settimo posto assoluto. Non troppo malandato per una prima corsa in una delle gare più famose del mondo.

Dato che le cose erano andate così bene la prima volta, Siko e Mareuse decisero che potevano anche prendere la stessa macchina e provare di nuovo le cose nel 1931. Anche se erano ancora tra i primi dieci (un nono posto molto impressionante), finirono per essere squalificato. Siko aveva frainteso un segnale ai box e ha portato l'auto per fare rifornimento troppo presto in gara. I famigerati direttori di gara hanno aspettato fino a dopo la gara per dare la cattiva notizia, ma almeno ha dato alle due donne la possibilità di mettersi alla prova.

La partnership Siko-Mareuse si sciolse nel 1932. Entrambe le donne gareggiavano ancora a Le Mans, ma con vetture e co-piloti differenti. Nel caso di Siko, è arrivata con la sua Alfa Romeo 6C 1750, guidando con Louis Charaval sotto lo pseudonimo di Jean Sabipa.

Quest'anno si è rivelato quello che avrebbe dovuto rendere il nome di Siko più prominente. Mentre era, è vero, una gara che ha visto solo una manciata di auto finire , Siko e Sabipa hanno guidato una gara imponente. Hanno concluso al quarto posto assoluto, vincendo la loro classe da due litri e persino tenendo il passo con le vetture più potenti da tre litri che componevano le prime tre.

Quella conclusione ha assicurato a Siko il posto nella storia. È diventata la donna con il punteggio più alto a Le Mans. Negli anni, 57 donne hanno provato a diventare campioni di Le Mans, ma nessuna è arrivata vicino a battere il record di Siko.

Ancora una volta, la promessa di successo nella sua macchina specifica con il suo compagno di squadra specifico vide Siko tornare con la sua Alfa al fianco di Sabipa nel 1933. Anche in questo caso, la seconda volta non si dimostrò così di successo.

Al giro 120, Siko è scivolata fuori pista, ha colpito un albero ed è stata lanciata dal suo veicolo che ha poi preso fuoco. A parte alcuni urti e contusioni, Siko stava bene e ha persino deciso che avrebbe spento il fuoco e avrebbe superato il resto della gara. Non sappiamo bene perché non sia stata in grado di continuare, ma almeno c'è qualcosa da dire sulla sua tenacia.

Dopo quell'esperienza, le gare di resistenza a quel punto hanno perso parte del loro fascino. Siko si è trasferita da Le Mans e si è dedicata ai rally. Anche mentre gareggiava a Le Mans, aveva sperimentato diverse forme di corsa, dagli eventi del Gran Premio alle prove di auto sportive. Ma sono stati i rally a colpire davvero la sua fantasia.

Sappiamo un po 'di più su quest'epoca perché Siko ha condiviso la sua Alfa con Hellé Nice per il raduno femminile Paris-St Raphaël, che è stato documentato nella biografia di Miranda Seymour su Nizza. Seymour non è stata in grado di scoprire dove finirono i due - allora, le gare femminili non erano esattamente gli eventi più prestigiosi - ma nota che Siko e Nice sono diventati amici intimi durante il processo. Un'impresa rara, considerando che Nice non ha fatto clic con molte delle sue concorrenti femminili.

Siko gareggiò anche al fianco di un'altra notevole pilota donna, Simone des Forest nel 1935, probabilmente per più eventi, ma sicuramente per il Rally di Monte Carlo. Lì, Siko ha agito come copilota per il più esperto des Forest. L'evento ha dimostrato che poteva cimentarsi in un rally Parigi-Nizza l'anno successivo, dove è arrivata all'86 ° posto (un risultato ingannevole, considerando il fatto che si trattava di un evento popolare che ha visto centinaia di partecipanti).

Uno dei suoi eventi più importanti fu lo Yacco Speed ​​Trial del 1937 a Montlhéry, descritto in The Bugatti Queen. Siko è stata nominata capitano di una squadra femminile di piloti tutta francese che comprendeva Hellé Nice, Simone des Forest e Claire Descollas. Hanno trascorso dieci giorni a battere un record mondiale dopo l'altro per un totale di 25 al volante di una Ford Mathis 3600 V8. Dieci record di resistenza e quindici record nelle gare internazionali del Gruppo C furono battuti durante quel periodo, molti dei quali sono ancora validi fino ad oggi.

Le donne hanno guidato per circa 19.000 miglia durante quei dieci giorni a una velocità media di 87 mph, una prestazione piuttosto considerevole per la fine degli anni '30. E questo è ancora più impressionante se si considera l'animosità che ribolliva sotto la superficie tra i piloti. Sia Descollas che des Forest sono stati molto aperti sulla loro antipatia per il Nizza, al punto che Descollas ha lasciato completamente la squadra. Siko ha finito per agire come una sorta di mediatore tra il resto della squadra. E, dato che tutte le donne sono state in grado di mettere da parte le loro differenze per prendere a calci una quantità incredibile di culo, sembra che Siko abbia fatto un buon lavoro.

Ha avuto solo un'altra gita significativa, ancora una volta alla guida di un Mathis. Insieme a Louise Lamberjack, Siko ha provato la sua mano al Rally di Monte Carlo del 1939. Nonostante la lotta contro il ghiaccio nero e le temperature estreme dopo la partenza a Tallinn, il duo ha concluso al diciottesimo posto.

E poi: la fine.

Siko cade dal radar da corsa con la stessa rapidità con cui è apparsa. Quando iniziò la seconda guerra mondiale e la stravaganza delle corse automobilistiche fu sospesa, un'altra promettente carriera giunse al termine. Non abbiamo idea di cosa ne sia stato di Siko dopo. Non sappiamo nulla della sua vita familiare, di eventuali futuri tentativi di gareggiare, di una carriera o anche della sua morte. Tutto ciò che rimane è un nome che abbellisce le pagine di elenchi di iscritti e record mondiali che devono ancora essere battuti.

Odette Siko è una delle tante personalità misteriose delle corse automobilistiche dell'inizio del XX secolo che è apparsa dal nulla per strisciare come una stella cadente nel mondo dello sport, solo per svanire così rapidamente dopo che anche i loro contributi più incredibili al motorsport rimangono in gran parte sconosciuti . Ma il fatto che Siko abbia infranto quelle barriere iniziali - e stabilito una barriera alta che resta da infrangere - è qualcosa che non dovremmo mai farci dimenticare.

Suggested posts

La Hyundai Sonata 2018 è l'auto più facile da usare che abbia mai guidato

La Hyundai Sonata 2018 è l'auto più facile da usare che abbia mai guidato

Crediti fotografici: Andrew P. Collins In pochi giorni di test di guida, la Hyundai Sonata 2018 ha iniziato a sentirsi come una delle mie migliori amiche.

La BMW Z4 sDrive30i del 2019 ti porta un quattro cilindri turbo da 255 CV

La BMW Z4 sDrive30i del 2019 ti porta un quattro cilindri turbo da 255 CV

Tutte le foto Apparentemente per non essere superata dai loro partner di auto sportive alla Toyota oggi, BMW ha lanciato un sacco di notizie sulla nuova Supra, la Z4 2019. Abbiamo confermato le specifiche di potenza per il motore sei cilindri in linea turbocompresso e ora anche per l'imminente variante a quattro cilindri.

Related posts

Compro quella Jeep Cherokee Golden Eagle del 1979 perché è incredibile

Compro quella Jeep Cherokee Golden Eagle del 1979 perché è incredibile

Illustrazione di Jason Torchinsky Non volevo che le sue bellissime ruote d'oro, le decalcomanie rosse e dorate e i finestrini posteriori color bronzo mi ipnotizzassero nel prendere una decisione avventata. Quindi ho impiegato alcuni giorni per pensare se avrei dovuto acquistare quella Jeep Cherokee Golden Eagle del 1979 che avevo visto lo scorso fine settimana.

Solo sei delle 22 vetture hanno terminato la spettacolare gara Texas IndyCar sul giro di testa

Solo sei delle 22 vetture hanno terminato la spettacolare gara Texas IndyCar sul giro di testa

GIF via IndyCar Dopo un gigantesco incidente che in precedenza ha ridotto il campo a solo la metà delle auto che hanno iniziato la gara IndyCar di stasera al Texas Motor Speedway, il vincitore della 500 Miglia di Indianapolis di quest'anno Takuma Sato è uscito di testa dopo aver colpito l'erba e ha eliminato altre quattro auto. Ahia.

La nuova auto da corsa 911 di Porsche potrebbe andare a metà motore: rapporto

La nuova auto da corsa 911 di Porsche potrebbe andare a metà motore: rapporto

Credito fotografico: Porsche Perché Porsche non ha rilasciato foto della parte posteriore della Porsche 911 RSR sostitutiva del 2017? È possibile che la società stia incredibilmente passando dal suo classico layout del motore posteriore con un cambio di dettaglio interessante e specifico.Porsche ha ricevuto un'esenzione dalla FIA per portare avanti il ​​proprio motore, riferisce Auto Motor und Sport, quindi Porsche potrebbe non volerlo mostrare ancora dal posteriore della loro macchina.

Gli Stati Uniti costruiscono la prima tuta robotica gigante, sfidando immediatamente il Giappone a combattere

Gli Stati Uniti costruiscono la prima tuta robotica gigante, sfidando immediatamente il Giappone a combattere

Finalmente, dopo millenni di merda di agricoltura, metallurgia e rivoluzioni industriali, politiche, culturali, qualunque cosa, finalmente la merda sta andando bene. Questo perché ora ci sono due robot robot giganti, funzionali e con equipaggio: Gundam-Pacific Rim-giant-robot-qualunque cosa si adatti, e sembra che combatteranno.

MORE COOL STUFF

"Ballando con le stelle": Mel C "sventrato" per la scioccante eliminazione del grasso notturno

"Ballando con le stelle": Mel C "sventrato" per la scioccante eliminazione del grasso notturno

La celebrità di "Ballando con le stelle" Mel C è stata "sventrata" per la sua scioccante eliminazione di "Grease" Night dopo essersi ritrovata tra le ultime due.

Randall Emmett tradisce? Lala di "Vanderpump Rules" ha detto che non si preoccupava di lui "strisciante intorno"

Randall Emmett tradisce? Lala di "Vanderpump Rules" ha detto che non si preoccupava di lui "strisciante intorno"

Lala Kent di "Vanderpump Rules" in precedenza ha detto che non poteva vedere Randall Emmett tradirla. Ha anche detto che era il suo migliore amico.

In che modo Colin Powell ha incontrato sua moglie, Alma Powell?

In che modo Colin Powell ha incontrato sua moglie, Alma Powell?

Colin Powell e sua moglie Alma Powell sono stati sposati per quasi sei decenni. Il matrimonio della coppia è davvero durato nel tempo.

Quali sono alcune delle bandiere rosse delle relazioni di Olivia Munn?

Quali sono alcune delle bandiere rosse delle relazioni di Olivia Munn?

L'attrice Olivia Munn ha rivelato alcune bandiere rosse sugli appuntamenti, oltre a una cosa che pensa possa essere una bandiera rossa tutta sua.

La prima TAC è stata 50 anni fa, cambiando la medicina per sempre

La prima TAC è stata 50 anni fa, cambiando la medicina per sempre

La prima TAC ha permesso ai medici di vedere all'interno del cranio di una donna e confermare la sua massa cerebrale cistica. Quello scanner? È stato sviluppato da un eccentrico ingegnere che ha lavorato presso la casa discografica dei Beatles.

Come cambiare il tuo nome su Facebook

Come cambiare il tuo nome su Facebook

Vuoi cambiare il tuo nome su Facebook? È facile da fare in pochi semplici passaggi.

7.000 passi sono i nuovi 10.000 passi

7.000 passi sono i nuovi 10.000 passi

Se non riesci sempre a raggiungere l'obiettivo giornaliero arbitrario di 10.000 passi, abbiamo buone notizie. Anche la tua salute può trarne beneficio se fai meno passi.

Perché non puoi pompare il tuo gas nel New Jersey?

Perché non puoi pompare il tuo gas nel New Jersey?

Il Garden State è l'unico stato negli Stati Uniti in cui è illegale pompare il proprio gas. Cosa dà?

Shameless: Emma Kenney afferma che il set è diventato un "posto più positivo" dopo l'uscita di Emmy Rossum

Shameless: Emma Kenney afferma che il set è diventato un "posto più positivo" dopo l'uscita di Emmy Rossum

L'ex spudorata Emma Kenney ha parlato della sua esperienza di lavoro con Emmy Rossum nella serie Showtime.

Hamilton Star Javier Muñoz sull'essere immunocompromessi nella pandemia: "Ero letteralmente nel terrore"

Hamilton Star Javier Muñoz sull'essere immunocompromessi nella pandemia: "Ero letteralmente nel terrore"

"Non c'era nessuna possibilità da cogliere", dice a PERSONE Javier Muñoz, sieropositivo e sopravvissuto al cancro.

Rachael Ray dice di essere grata di "essere viva" dopo l'incendio in casa e l'inondazione dell'appartamento

Rachael Ray dice di essere grata di "essere viva" dopo l'incendio in casa e l'inondazione dell'appartamento

"Così tante persone mi hanno scritto e mi hanno contattato dicendo che anche noi abbiamo perso così tanto", ha detto Rachael Ray su Extra.

Freida Pinto incinta condivide le foto del suo "dolce" baby shower: "Mi sento così benedetta e fortunata"

Freida Pinto incinta condivide le foto del suo "dolce" baby shower: "Mi sento così benedetta e fortunata"

Freida Pinto, che aspetta il suo primo figlio dal fidanzato Cory Tran, ha festeggiato il suo piccolo lungo la strada con un baby shower all'aperto.

Perché lo storico momento olimpico della Nigeria dimostra l'amore che un paese senza sangue non merita

La prima squadra di bob nigeriana competerà per l'oro

Perché lo storico momento olimpico della Nigeria dimostra l'amore che un paese senza sangue non merita

Mancano pochi giorni alle Olimpiadi invernali - e tra gli atleti di alto profilo che si preparano a scendere nella località della contea di PyeongChang in Corea del Sud - ci sono tre donne americane che stanno facendo la storia come la prima squadra di bob nigeriana in assoluto. Seun Adigun, Ngozi Onwumere e Akuomo Omeoga sono tutti ex corridori (Adigun ha gareggiato alle Olimpiadi estive del 2012 a Londra) che si sono uniti per amore dello sport e del dovere - nel tentativo di realizzare i sogni dei sognatori gonfiando l'intero continente di Africa con orgoglio - per la loro accettazione in una categoria che non ha mai ospitato una squadra che corrisponda alla loro somiglianza.

Draper University Experience. Note di Sergey Faldin.

Draper University Experience. Note di Sergey Faldin.

Mi sono divertito molto a fare il programma "Hero Training" della Draper University. In molti modi, mi ha cambiato.

Microsoft sposta Windows 11 al centro della scena

Sì, ci sono molte cose in Windows 11 che ti ricorderanno qualcosa di quell'azienda di Cupertino

Microsoft sposta Windows 11 al centro della scena

Il cambiamento può essere una forza dirompente, specialmente nella tecnologia in cui nuove interfacce, funzionalità e innovazione possono portare al caos. Tuttavia, a volte il cambiamento riguarda la trasformazione in qualcosa di familiare o almeno simile a ciò che lo circonda.

Introduzione alla struttura di Coroutine di Android Studio

Usiamo molte applicazioni mobili nella nostra vita quotidiana. Valutiamo le applicazioni che utilizziamo da diverse prospettive.

Language