Il titolo dei pesi massimi UFC è in linea sabato sera. A nessuno importa?

Foto: Mike Lawrie / Getty

Non c'è niente di sbagliato nella lotta per il campionato dei pesi massimi UFC di sabato sera.

Mentre i combattimenti per il titolo dei pesi massimi vanno, è un crackerjack di un matchup. Lo sfidante e l'ex campione Junior dos Santos e l'attuale boss Stipe Miočić hanno già fatto della bella musica insieme, dando vita a un combattente dell'anno nel dicembre 2014. Entrambi sono combattenti d'élite, con Miočić in sella a una serie di quattro vittorie consecutive ( tutti ad eliminazione diretta) e dos Santos che ottiene il titolo grazie alla sua lunga e illustre carriera.

Nonostante abbiano rispettivamente 34 e 33 anni, Miočić e dos Santos sono cuccioli relativi in ​​una divisione in cui il 39enne Fabricio Werdum è considerato un combattente di punta e il 43enne Mark Hunt è ancora tra i primi 10 credibili contendente. Sia Miočić che dos Santos sono al top dei loro giochi, in condizioni ottimali, e hanno dimostrato di poter mettere su una grande lotta.

Nel complesso, UFC 211 è un evento avvincente quanto la promozione può offrire in questi giorni senza il fenomeno interdimensionale Conor McGregor o la superstar sbiadita Ronda Rousey, con non solo quell'inclinazione del titolo dei pesi massimi, ma anche una battaglia di campionato dei pesi paglia con la macchina della violenza dominante Joanna Jędrzejczyk e uno stuolo di altri ex campioni e contendenti in incontri ben assortiti.

Il problema non è con dos Santos o Miočić, con come combaciano, o con la carta nel suo insieme. Se hai intenzione di abbassare $ 59,99 per guardare un pay-per-view UFC, questa carta è un buon investimento come troverai.

La domanda riguarda il titolo dei pesi massimi della UFC in generale e perché due talenti d'élite in quella che dovrebbe essere la divisione principale dello sport non attirano automaticamente un enorme interesse da parte del pubblico. Questo evento dovrebbe essere il gioiello della corona delle MMA, degli sport da combattimento in generale - guarda il lignaggio e il potere da star dei campioni dei pesi massimi di boxe, da John L. Sullivan ad Anthony Joshua - ma non lo è. Questa lotta probabilmente non attirerà più interesse di un incontro generico per il titolo dei medi.

Cosa è andato storto con la divisione dei pesi massimi?

Facciamo un passo indietro nel tempo fino al 2010. Una volta e la futura superstar della WWE Brock Lesnar, una bestia montuosa di un uomo con lo straordinario atletismo di un finale difensivo della NFL e le abilità di wrestling di un campione NCAA, deteneva il titolo dei pesi massimi UFC. Lesnar ha regolarmente attirato più di un milione di acquisti come headliner, numeri sbalorditivi anche per gli standard dei tempi di boom dell'UFC. Era nel pieno della sua carriera nonostante fosse mancato il tempo con un attacco di diverticolite ed era tornato da un brutale primo round contro lo sfidante Shane Carwin per finirlo con uno strangolamento nel secondo, cementandosi come forza della natura e legittimo campione UFC .

Nella seconda difesa del titolo di Lesnar del 2010, questa volta contro l'astro nascente Cain Velasquez, l'UFC sembrava essere in una situazione win-win. Lesnar è stato un enorme e collaudato pareggio, ma il messicano-americano Velasquez ha rappresentato il primo vero colpo della promozione per sfondare con i fan latini, che sborsavano regolarmente per i pugili messicani e messicano-americani ma che non erano mai stati attratti dall'UFC in gran numero .

Dire che Velasquez ha battuto Lesnar è un eufemismo. Lo ha picchiato a morte, lo ha schiaffeggiato, lo ha portato in giro per la gabbia come un cappello. Lesnar crollò sotto l'inesorabile assalto di Velasquez e alla fine disse all'arbitro che non poteva reagire, a quel punto la misericordia intervenne per fermare la carneficina. A tutt'oggi, Lesnar porta una cicatrice evidente sotto l'occhio sinistro come eredità del maltrattamento che Velasquez gli ha messo addosso.

Fin qui tutto bene, giusto? Lesnar era più denaro garantito, ma a Velasquez, l'UFC aveva un nuovo campione commerciabile che si appellava a una fascia demografica molto ricercata. Velasquez è poi rimasto fermo per un anno per un infortunio alla spalla, ma quando è tornato nel novembre 2011, portava ancora con sé tutto quel clamore.

Ero lì il giorno in cui la nascente celebrità di Velasquez morì, strangolata nella sua culla, e con essa lo slancio che il titolo dei pesi massimi aveva risucchiato dalla notevole notorietà di Lesnar. È stato il primo UFC su Fox show, un evento bonus che l'UFC ha messo insieme per mostrare il suo prodotto dopo aver firmato il suo pionieristico accordo di sette anni con un importante conglomerato televisivo, e Velasquez doveva essere il fulcro di quella nuova era. Per buona misura, hanno prenotato l'incontro nel sud della California, il mercato perfetto per mostrare un campione messicano-americano.

Ci sono voluti Junior dos Santos, allora uno sfidante dalla faccia fresca con poco profilo pubblico, solo 64 secondi per appiattire Velasquez con una mano destra. Dos Santos lo ha fatto con 8,8 milioni di persone che guardavano in diretta su Fox , ancora un record per la serie UFC su Fox. A peggiorare le cose, il combattimento non è stato nemmeno avvincente: pochi calci, un po 'di giri in cerchio e poi boom, era finita. Non sono mai stato a un evento sportivo in cui il pubblico fosse così deluso dal risultato. La delusione era palpabile.

Tutta l'energia, tutto ciò che Velasquez aveva accumulato battendo Lesnar, tutto il potenziale che rappresentava per se stesso come una star e il futuro delle MMA, ha lasciato l'arena in un istante. È impossibile sopravvalutare quale enorme punto di svolta fosse questo. Con così tanti milioni di persone che guardavano, avrebbe potuto essere un trampolino di lancio per Velasquez, o anche per dos Santos se la lotta fosse stata epica. Invece, abbiamo 64 secondi di ronzio e Velasquez incosciente sulla tela.

Mentre dos Santos aveva rivendicato un cuoio capelluto impressionante, non ha riportato l'hype che Velasquez aveva accumulato dalla sconfitta di Lesnar. Questo è il problema principale che continua ad affliggere il campionato dei pesi massimi UFC fino ad oggi.

Dos Santos avrebbe potuto essere la stella per governare la divisione, ma Velasquez lo ha malmenato in due incontri per rivendicare il titolo. Gli infortuni hanno privato Velasquez dei successivi 20 mesi dopo la sua seconda vittoria contro dos Santos, tenendolo in disparte da ottobre 2013 a giugno 2015. Quando Velasquez è tornato in azione a Città del Messico, l'ennesimo tentativo di renderlo una star per gli appassionati di sport da combattimento messicani - Il pericoloso veterano Fabricio Werdum lo ha picchiato e soffocato. Werdum ha avuto una grande opportunità di fronte a una folla di stadio nel suo nativo Brasile nella sua prima difesa del titolo, ma Miočić lo ha colpito con un contropiede destro in meno di tre minuti per prendere la cintura.

Nessuno che abbia tenuto la cintura da Lesnar è riuscito a costruire qualcosa di simile allo slancio. Di quel gruppo di campioni, solo Velasquez ha difeso la cintura più di una volta.

Miočić potrebbe essere il ragazzo? Potenzialmente. È un abile combattente a tutto tondo e un legittimo atleta a tutto tondo che ha lottato e giocato a baseball a Cleveland State. Colpisce forte e tira molti pugni, il che lo mette in combattimenti divertenti. Dal punto di vista della personalità, è un ur-fratello garrulo e amichevole e un vero Ohioan che ha ricevuto una risposta rauca dalla folla quando ha difeso il suo titolo per la prima volta a Cleveland. È anche un pompiere a tempo pieno, il che dovrebbe renderlo il sogno di un pubblicista. Non c'è niente che non piaccia al ragazzo, né come combattente né come campione promuovibile.

D'altra parte, però, Miočić è hittabile e, cosa più preoccupante, è un tuttofare piuttosto che un maestro di qualcosa in particolare. Miočić ha già perso contro dos Santos e potrebbe benissimo perdere con lui una seconda volta. Il spesso ferito Velasquez (un infortunio alla schiena questa volta) è in agguato da qualche parte sul percorso ben battuto tra l'ufficio di un ortopedico e l'Ottagono. Werdum compie 40 anni quest'anno, ma è ancora pericoloso. La divisione ha un paio di promettenti, vale a dire Derrick Lewis di Houston e il francese Francis Ngannou. Anche se Miočić supera la sfida di sabato in UFC 211, non c'è alcuna garanzia che rimarrà alla cintura abbastanza a lungo da imporsi come nome e pareggio.

Ed è proprio questo il problema con la divisione dei pesi massimi della UFC. La cintura non è mai stata difesa più di due volte. Non ha mai avuto nessuno come Joe Louis, Muhammad Ali, Mike Tyson o persino Wladimir Klitschko, un campione a lungo termine che potrebbe gradualmente diventare parte della più ampia conversazione sportiva e culturale. Il boss dei pesi massimi UFC dovrebbe essere il tizio più cattivo del pianeta - è una vendita facile per qualsiasi appassionato di sport generico o media booker mainstream - ma è difficile costruire quella reputazione quando la cintura è sullo scaffale con un campione infortunato o cambia di mano ogni altra lotta.

Se ti sintonizzi per UFC 211, probabilmente sarai intrattenuto da tutto, dalla undercard all'headliner. Ci sono poche possibilità che l'evento principale tra dos Santos e Miočić sia tutt'altro che buono, e un candidato al combattimento dell'anno è facilmente nel regno delle possibilità tra due attaccanti abili, durevoli, atletici e potenti nel metà dei loro primi anni.

Ma se stai cercando qualcosa di più, per quell'inafferrabile qualità "it" che dovrebbe avere un'inclinazione del titolo dei pesi massimi, dovrai aspettare la prossima volta che Anthony Joshua o Brock Lesnar salgono sul ring. Dos Santos e Miočić sono ragazzi estremamente simpatici e talenti d'élite, ma almeno per ora, quel tipo di trascendenza rimane fuori portata.

Suggested posts

Ascoltami: se Chris Paul è un vincitore, perché non ha vinto nulla?

Ascoltami: se Chris Paul è un vincitore, perché non ha vinto nulla?

Dimentica Joe Flacco e gli hot dog. Chris Paul è un "vincitore?" Ricordi le auto? Ieri è stato il quindicesimo anniversario del film.

Related posts

Un playoff a 12 squadre non cambierà il fatto che vincono le stesse scuole ogni anno

Un playoff a 12 squadre non cambierà il fatto che vincono le stesse scuole ogni anno

Clemson e Alabama sono due delle quattro squadre che hanno dominato il panorama della CFP. Non è probabile che cambi in un formato espanso.

Se Bo Schembechler ha chiuso un occhio sugli abusi sessuali, il Michigan deve cancellarlo dalla storia della scuola

Se Bo Schembechler ha chiuso un occhio sugli abusi sessuali, il Michigan deve cancellarlo dalla storia della scuola

Bo Schembechler è una figura venerata nel campus del Michigan. Se le accuse contro di lui sono vere, la scuola deve immediatamente tagliare i ponti con la sua eredità.

L'arbitro esordiente lancia la mazza e colpisce al ginocchio José Abreu

L'arbitro esordiente lancia la mazza e colpisce al ginocchio José Abreu

Ahia. So che agli arbitri piace allontanare i pipistrelli quando prevedono un gioco al piatto, ma si potrebbe pensare che lo farebbero con un po' di cautela.

MORE COOL STUFF

"Una mamma per amica: un anno nella vita": Ted Rooney è stato completamente spaventato dalla trama di Rory Gilmore

"Una mamma per amica: un anno nella vita": Ted Rooney è stato completamente spaventato dalla trama di Rory Gilmore

Ted Rooney ha trascorso diversi anni a interpretare Morey Dell in "Una mamma per amica". L'attore non è d'accordo con la trama del revival di Rory Gilmore.

L'unico membro dei Led Zeppelin che ha usato un nome d'arte

L'unico membro dei Led Zeppelin che ha usato un nome d'arte

Tutti i membri dei Led Zeppelin tranne uno usavano il suo vero nome. E il manager dei Rolling Stones ha suggerito il nome.

Il produttore di Elvis Presley, Sam Phillips, sentiva di non avere il talento di questo cantante

Il produttore di Elvis Presley, Sam Phillips, sentiva di non avere il talento di questo cantante

Le canzoni di Elvis Presley erano molto popolari, ma il suo produttore Sam Phillips sentiva che non aveva il talento di quest'altra rock star classica.

'Below Deck Mediterranean' Stagione 4: quanti membri del cast sono ancora nello yachting?

'Below Deck Mediterranean' Stagione 4: quanti membri del cast sono ancora nello yachting?

La quarta stagione di "Below Deck Mediterranean" includeva diversi membri del cast che hanno lasciato lo yachting per nuove carriere, mentre altri sono saliti di livello.

5 cose che dovresti sapere sul "nuovo" Oceano Australe

5 cose che dovresti sapere sul "nuovo" Oceano Australe

L'Oceano Australe è stato finalmente riconosciuto ufficialmente, sebbene gli scienziati lo sappiano da oltre un secolo.

Storia incredibile: quando i prigionieri di guerra della seconda guerra mondiale tennero le Olimpiadi in un campo nazista

Storia incredibile: quando i prigionieri di guerra della seconda guerra mondiale tennero le Olimpiadi in un campo nazista

Per gli ufficiali militari polacchi autorizzati a partecipare, i giochi erano una celebrazione dell'umanità in un'epoca di morte e distruzione. Ma questi giochi dimostrano, fino ad oggi, il fantastico potere curativo dello sport.

La Francia invia "Mini Me" di Lady Liberty a New York New

La Francia invia "Mini Me" di Lady Liberty a New York New

Una statua della Libertà in bronzo di 9 piedi fusa dal modello in gesso originale sta arrivando in America. È in onore della lunga amicizia tra Francia e America e sarà un momento clou della celebrazione del Giorno dell'Indipendenza di New York City.

Come la scala di Mohs classifica la durezza

Come la scala di Mohs classifica la durezza

La scala di durezza Mohs viene utilizzata da geologi e gemmologi come un modo per identificare i minerali utilizzando un test di durezza. Come funziona?

L'America Ferrera celebra il 16° anniversario della sorellanza dei pantaloni da viaggio con il ritorno al passato

L'America Ferrera celebra il 16° anniversario della sorellanza dei pantaloni da viaggio con il ritorno al passato

La sorellanza dei pantaloni da viaggio, con America Ferrara, Amber Tamblyn, Blake Lively e Alexis Bledel, ha debuttato nel 2005

Trooping the Colour Companion della regina Elisabetta: perché la regina scelse il duca di Kent

Trooping the Colour Companion della regina Elisabetta: perché la regina scelse il duca di Kent

Due mesi dopo la morte del principe Filippo, la regina Elisabetta è stata raggiunta da suo cugino al Castello di Windsor per assistere alla sua parata annuale di compleanno in ritardo

Non vedo l'ora che compia 23 anni! Guarda il cast dei preferiti degli anni '90 allora e adesso

Non vedo l'ora che compia 23 anni! Guarda il cast dei preferiti degli anni '90 allora e adesso

Cosa stanno facendo Jennifer Love Hewitt, Ethan Embry e altri, 23 anni dopo la prima di Can't Hardly Wait

5 anni dopo l'uccisione di 49 persone con una sparatoria a impulsi, il proprietario di una discoteca afferma: "Non è più facile"

5 anni dopo l'uccisione di 49 persone con una sparatoria a impulsi, il proprietario di una discoteca afferma: "Non è più facile"

Il cantante Ricky Martin è diventato portavoce nazionale del proposto National Pulse Memorial & Museum a Orlando, in Florida.

Consigli per nuovi o aspiranti leader e manager del design

Consigli per nuovi o aspiranti leader e manager del design

Le persone leader possono essere spaventose e stimolanti, ma possono anche essere eccitanti e gratificanti. Il primo è particolarmente vero quando sei un leader o un manager per la prima volta.

8 grandi libri per i più piccoli di Washington

Per aiutarli a conoscere la loro città

8 grandi libri per i più piccoli di Washington

Se vuoi aiutare il tuo bambino o bambino a conoscere Washington, DC, ci sono molti ottimi libri che possono aiutarti. Non siamo stati molto in giro nell'ultimo anno, quindi leggere di monumenti, musei e altro può aiutarli a sentirsi a casa nella capitale della nazione e ad apprendere i valori positivi e la cultura della città.

Il piacere della nostra realtà virtuale mette a repentaglio la verità?

Può un ambiente erodere i nostri principi?

Il piacere della nostra realtà virtuale mette a repentaglio la verità?

La realtà è qualcosa che filosofi e grandi pensatori hanno cercato di definire fin dai tempi antichi del mondo. Pertanto, è ovvio che l'ultima tecnologia di realtà virtuale potrebbe solo peggiorare le cose.

Il mio rapporto con le batterie...è complicato

Il mio rapporto con le batterie...è complicato

Sto scrivendo questo post sul blog seduto fuori dalla mia paninoteca preferita sul mio Macbook Air di 9 anni. Sono fuori perché ci sono 90 gradi ed è ventilato e non 105 gradi e sembra un forno.

Language