Da Ma Rainey a Fear The Walking Dead, Colman Domingo è un attore disposto a mettersi in gioco

Negli oltre 25 anni in cui Colman Domingo ha lavorato sul palcoscenico e sullo schermo, una cosa è certa: l'uomo non ci telefona mai. Nato a Filadelfia, Domingo si è trasferito a San Francisco dopo il college, dove ha iniziato a recitare in produzioni teatrali locali e mai guardò indietro. L'integrità per cui si batte nel suo lavoro è stata evidente sin da quei primi giorni: non avrebbe nemmeno preso parte a Nash Bridges della CBSsenza chiedersi: "Perché [il mio personaggio] si chiama Cool-Whip Tyrell?" In quanto gay nero, Domingo riconosce l'importanza della rappresentanza: ogni ruolo conta. Come attore, ciò significa porre le domande giuste, fare la ricerca e mettere il lavoro in ogni progetto nella speranza di svelarne la verità più profonda: “Sono un attore caratteristico nel profondo. Voglio sapere tutto sul personaggio, per costruire davvero questo personaggio in questo mondo e come opera. " Questo approccio impegnato ha portato a ruoli originali in celebri musical ( Passing Strange , The Scottsboro Boys ), parti di spicco in film nominati all'Oscar ( If Beale Street Could Talk , Selma ) e una svolta memorabile nei panni di Maya Angelou in un momento ricorrente su Logo'sIl grande spettacolo di schizzi gay .

Con una carriera già illustre, Domingo era pronto per il 2020 come il suo anno più importante; COVID-19 potrebbe aver ritardato alcuni di quei piani , ma non si può negare che il cavallo di battaglia scrittore, regista e attore abbia grandi cose in serbo. Lo scorso fine settimana ha segnato il finale di metà stagione di Fear The Walking Dead , il suo personaggio preferito dai fan Victor Strand è sopravvissuto allo spettacolo più a lungo di quasi tutti gli altri. Il mese prossimo, tornerà a Euphoria , al fianco di Zendaya, in uno dei due "episodi ponte" pianificati del dramma tra le stagioni. Nel 2021, avrà un ruolo nell'attesissimo sequel spirituale di Candyman di Nia DaCosta e, sebbene A24 non abbia ancora annunciato una data, apparirà nel film strappato dal feed di Twitter di Janicza Bravo ,Zola . Ma fortunatamente non dobbiamo aspettare ancora a lungo per vederlo recitare accanto a Viola Davis e al compianto Chadwick Boseman nell'adattamento di George C. Wolfe di Il fondo nero di Ma Rainey , in arrivo su Netflix il 18 dicembre. Con così tanti ruoli indelebili davanti e dietro di lui, The AV Club ha colto al volo l'occasione di chattare con Domingo per un'altra intervista Random Roles. Attento, perspicace e di cuore aperto, l'attore ha discusso del ruolo teatrale che ha cambiato la sua vita, perché vede il suo lavoro come una forma di attivismo, come Ma Rainey rappresenterà un tributo all'eredità di Boseman e molto altro ancora. L'intervista completa è di seguito, così come alcuni video salienti della nostra chiamata Zoom con l'attore.

The AV Club: Ma Rainey è un adattamento dell'opera teatrale candidata al Tony di August Wilson. Qual era il tuo rapporto con il lavoro di Wilson prima di firmare questo progetto? Hai visto la commedia in precedenza?

Colman Domingo: Assolutamente. Molti anni fa ho recitato in una produzione di Fences, interpretando il personaggio di Gabriel: è lì che mi sono veramente innamorato del lavoro di August Wilson. Il lavoro di August Wilson, penso - a teatro molte volte - è una specie di "proprietà" di certe persone, ed è quasi difficile entrarci. Ma una volta che lo fai, non puoi lasciarlo andare, perché hai trovato il tuo [Eugene] O'Neill, hai trovato il tuo Shakespeare. E vuoi lottare con questo linguaggio perché recitare un'opera di August Wilson ti stancherà, richiede tutto. Richiede immense quantità di ricerca e studio, cuore e volontà. Perché, una volta che pensi di sapere qualcosa, in realtà ci sono quattro o cinque modi diversi per suonarla.

Quindi Fences è stato il mio primo, e poi ho diretto Seven Guitars all'Acors Theatre di Louisville circa cinque anni fa. E poi, quando è arrivato questo, non potevo crederci. Mi sento come se avessi vinto il jackpot. Tutto quello che devi dire è: “George C. Wolfe sta dirigendo. Denzel Washington sta producendo ”, e non ho potuto dire di sì abbastanza velocemente. Non mi importava di quale ruolo fosse - avrei potuto essere solo sullo sfondo o qualcosa del genere. Con Cutler ho pensato: "Oh, wow, posso ballare con Levee di Chadwick Boseman!" Possiamo davvero ballare l'uno con l'altro. Ed è stata un'esperienza davvero incredibile, probabilmente una delle prove e delle produzioni più difficili e ardue, credo, di tutta la mia carriera.

Sai, non conoscevo tutta l'energia che c'era intorno, o cosa stava succedendo alla salute di Chadwick Boseman , ma per dirti col senno di poi, lo so . Perché ha richiesto così tanto. Richiedeva il tuo spirito e il tuo cuore in un modo diverso da quello a cui penso fossi abituato. E sono molto orgoglioso del film: l'ho visto e ne sono molto orgoglioso. Il lavoro di tutti, penso - non lo so, sembra che sia qualcosa di cui abbiamo bisogno anche alla fine di quest'anno. Conoscendo tutte le lotte e le lotte che abbiamo vissuto quest'anno - quando si tratta di lottare per i diritti, per la diversità, l'equità, l'inclusione - sembra una bella ciliegina sulla torta dell'anno. Sento che sarà il regalo di Natale di cui tutti abbiamo bisogno. Possiamo esaminare questi problemi con questi uomini e donne che fondamentalmente stavano solo combattendo per il libero arbitrio nelle loro vite. E penso che sia potente. È un pugno allo stomaco.

AVC: Considerando che questo sarà l'ultimo ruolo sullo schermo di Chadwick Boseman, cosa saranno in grado di trarre le persone da questo su chi era, sia nel suo lavoro che nella sua vita?

CD: Beh, la cosa che so è - sua moglie mi ha detto al suo memoriale - che era molto orgoglioso di questo film. Che questo film fosse il suo ultimo film, [era] molto orgoglioso. Ho dato un'occhiata al modo in cui lanceremo questo film - è più un film legacy ora per me. Riguarda molte cose, ma per i miei soldi, voglio sostenere il mio amico Chadwick, il lavoro che ha fatto e come era un leader. Non solo un leader di un'azienda, ma anche un leader nelle nostre comunità e ciò che rappresentava.

Era davvero un re. Lo era davvero. Lo conosco da molti anni, e una volta abbiamo fatto una lettura a New York per una commedia, e poi ne abbiamo girati 42: il mio ruolo è in realtà escluso. Quindi sono tipo, "Ne ho fatti 42 con Chadwick!" - il ruolo è come, sai, nei caveau da qualche parte. È sul pavimento della sala taglio. Immagino non fosse necessario, in realtà non lo era, in realtà, e lo so. Ma quando finalmente siamo stati in grado di fare Ma Rainey , la prima cosa che mi ha detto quando mi ha visto durante le prove, [lui] è stata, "Oh, non vedo l'ora di ballare con te, fratello. Non vedo l'ora! " E così eravamo entusiasti di essere in una stanza insieme. Quindi penso che voglio che la gente sappia di quell'entusiasmo e di quell'etica del lavoro, perché richiede così tanto. Voglio dire, ragazzo, abbiamo dovuto imparare a suonare strumenti, e siamo pienamente imparato a giocare. Voglio dire, ho suonato il trombone, [Boseman] ha suonato la tromba. Abbiamo davvero imparato quelle cose, perché è ciò che è richiesto. August Wilson metterà qualcosa lì dentro, emotivamente, perché tu sia richiesto fisicamente, spiritualmente, e tu devi dare tutto. Lascialo su quel palco o lascialo su quello schermo.

AVC: Hai parlato in precedenza della tua iniziale esitazione con il ruolo, ma ora è diventata una parte così importante della tua carriera. Cosa ha significato per te il viaggio di oltre cinque anni con Fear The Walking Dead ?

CD: Quando mi è stato chiesto anche di fare un'audizione per questo ruolo, ero appena tornato da Londra, dove mi stavo esibendo per due anni, e stavo davvero facendo un reset e ho pensato: "Che tipo di lavoro mi piacerebbe fare quando torno a New York? " E volevo cose che fossero impegnative. Ho fatto questo viaggio - ho appena finito di fare The Scottsboro Boys nel West End - e, quando fai uno spettacolo del genere, è difficile tornare a qualcosa. Non puoi fare niente di meno di quello, mai. Deve spostare il quadrante. Deve farti sentire parte del mondo e fare qualcosa di importante. Quindi ho detto di no a molte cose immediatamente. E poi è arrivata questa audizione, ed ero entusiasta, ma ho pensato: "Non so nemmeno cosa sia." Non mi vedevo in una specie di mondo di genere, in qualche modo. E, ad essere molto onesto, ero un po 'snob del teatro. Non sapevo, lo stato della televisione stava cambiando e il lavoro si è davvero sviluppato con tali sfumature e personaggi interessanti.

Quindi, il personaggio Victor Strand, ho pensato - con il primo episodio che ho letto - lo hanno buttato fuori dal parco. Era come leggere Re Lear , Riccardo Terzo . E ho pensato: "Whoa, è fantastico! Questo è in televisione! " Quindi ho indossato un abito blu elettrico, ho imparato le battute in due ore e ho fatto un rapido self-tape. Quando ho ricevuto l'offerta due giorni dopo, proprio dall'autocassetta, ho ricevuto l'offerta per The Get Down nello stesso momento - avevo già incontrato [ il creatore di The Get Down ] Baz Luhrmann. Abbiamo esplorato gli storyboard e cose del genere. E non potrei fare entrambe le cose, a quanto pare. Ho provato a fare entrambe le cose! Entrambi sembravano opportunità fantastiche. E [considerando The Get Down ] la parte di Baz Luhrmann, la parte di New York, mi sono sentito come se lo sapessi, e l'ho capito. Fear The Walking Dead , trasferendomi per girare a Vancouver e Los Angeles - e poi alla fine in Messico e qualsiasi altra cosa - non lo sapevo, ed ero davvero curioso. Mi sentivo un po 'spaventato, quindi ho deciso che era un momento della mia carriera per continuare a fare le cose che mi spaventano e saltare da una sporgenza. E l'ho fatto con Fear . E, ad essere onesto, so per certo di esserne molto grato. Non avrei mai pensato che sarei stato in uno spettacolo in cui avrei interpretato un personaggio che continua a evolversi e cambiare.

AVC: Una cosa che mi incuriosisce sempre, con uno spettacolo come Fear , in cui i tuoi compagni di cast possono essere "licenziati" in un attimo, è, come sono quei giorni, dove stai filmando la loro scena di morte e tu lo sai ' devi dirti addio? Sono quei giorni tristi e cupi sul set?

CD: Sì! È il peggio, oh, mio ​​dio.  Onestamente, ricordo quando Kim Dickens mi ha chiamato, non lo dimenticherò mai. Stavo camminando vicino alla Penn Station a New York, e Kim Dickens mi ha chiamato e mi ha detto che sarebbe stata uccisa fuori dallo spettacolo. Mi sono appoggiato alla Penn Station e ho iniziato a piangere, perché il viaggio ha segnato una tale fine per questo rapporto di lavoro. Ad esempio, eravamo cavalli da lavoro, e abbiamo lavorato bene insieme, e adoriamo giocare l'uno con l'altro, quindi è stata davvero una perdita. Quindi penso che le perdite che vedi sullo schermo siano le stesse che abbiamo sentito. Quindi è stato un ballo complicato per tutti. So che è stato un ballo difficile per Garret [Dillahunt] e Jenna [Elfman] e Lennie [James] quando sono saliti a bordo perché sapevano che stavamo subendo enormi perdite. Queste sono persone con cui trascorriamo probabilmente più tempo durante la giornata rispetto ai nostri partner. Quindi è così intimo e così vicino.

AVC: Un altro spettacolo di Euphoria con un seguito molto dedicato. Dato che è davvero in risonanza con la generazione Z più giovane, improvvisamente hai molti più adolescenti che ti riconoscono in pubblico?

CD: È divertente perché, credo di aver capito negli ultimi anni, sono sempre stato in coppia con qualche giovane Hollywood, in un certo senso. Come con Assassination Nation , eccomi qui a fare un film con Bella Thorne e Odessa Young e, sai, tutti questi ragazzini. Non so cosa questo  dica di me. [Ride.] Ma, facendo uno spettacolo come Euphoria , adoro quel ruolo, in particolare. [Ali] è davvero qualcuno che permette a Rue di essere Rue - a essere onesti, a essere sinceri - le chiede: "Non devi fare cazzate con me". A proposito, abbiamo il nostro episodio che andrà in onda a dicembre, che è un bel piccolo episodio di ponte tra le stagioni fino a quando [Zendaya] non sarà in grado di tornare, quindi possiamo girare dopo che ha finito con [il prossimo, senza titolo] Spider-Man. Ma è davvero un bellissimo episodio, e siamo solo io e Zendaya, e penso che sia davvero speciale. L'abbiamo appena filmato circa un mese e mezzo fa, ed è stato semplicemente fantastico.

AVC: Ma hai ragione. Ali è così essenziale per lo show perché è forse l' unico personaggio in grado di superare le stronzate con Rue.

CD: Apparentemente questo è il mio ruolo ora! D'altra parte insegno qua e là - insegno a Yale e Juilliard - e sono davvero la voce della ragione per i miei studenti, credo. Immagino di essere il papà figo. [Ride.]

AVC: Hai parlato di Assassination Nation , che, come Euphoria , è di Sam Levinson, quindi mi sono chiesto come hai incontrato Sam e se quella prima collaborazione ha portato direttamente all'altra?

CD: Sì. Ho incontrato Sam a una festa al Sundance in uno scantinato. [Ride.] Ha appena visto The Birth Of A Nation, un film che ho fatto io, e stavamo parlando di questo. Ho incontrato lui e Jeremy O. Harris allo stesso tempo, perché sono migliori amici, quindi eravamo noi tre e non riuscivamo a smettere di parlare. Quando ti dico che è stata subito una tale bromance - siamo rimasti in un angolo a parlare per, tipo, un'ora e mezza. Sai, a una festa al Sundance dovremmo socializzare, conoscere altre persone, ma immediatamente ci siamo innamorati. E poi ci siamo incontrati a New York. Abbiamo avuto un appuntamento tra fratelli a Soho House. Era nervoso. Ero nervoso. È bello quando può succedere, come "Oh, penso che incontrerò il mio nuovo amico!" Soprattutto come uomini adulti, a sentirsi in questo modo. Quindi abbiamo davvero avuto un bromance. E ho capito subito che era un ragazzo con cui volevo lavorare. E così ha scritto per me il personaggio di Assassination Nation , e poi ha scritto anche Ali per me.

AVC: Speriamo di poter vedere Zola il prima possibile, ma - visto che hai parlato di Jeremy O. Harris -

CD: Jeremy O. Harris! Lo storico drammaturgo nominato ai Tony Award!

AVC: Sono molto ansioso di vedere questo da Jeremy e il regista Janicza Bravo. Da quello che ho sentito da Sundance, questo è piuttosto il pezzo del personaggio per te. Cosa puoi dirci del film e del tuo ruolo in esso?

CD:  Interpreto uno dei personaggi più volatili che penso di aver mai interpretato. Interpreto un magnaccia basso e sporco, ma è un magnaccia che ami in un modo strano e goffo. Sai, mi piace indagare su qualsiasi personaggio andando alla loro vita interiore e scoprendo cosa li fa funzionare. - Perché li ami? Ogni personaggio, anche un cattivo, devo amare questo cattivo e capire cosa vuole, di cosa ha bisogno. E l'ho trovato con questo personaggio. Penso che sfidi davvero le persone. Penso che vada al lato oscuro e ti sfida con quello che provi per il lato oscuro. Sta solo cercando di trovare un'agenzia nel mondo con quello che ha, che sembra essere il traffico di giovani donne. [Ride.]

Ma sono eccitato per le persone — conosco persone che lo hanno visto al Sundance che sono rimaste semplicemente sbalordite dalla grandezza del film, dall'espressione del film. Penso che paragonerei Janicza Bravo a John Cassavetes, sai? Penso che sia davvero unica nella sua narrazione e davvero singolare in questo modo. Mi piace lavorare con lei. È molto forte e impegnata e conosce davvero la tavolozza che sta creando e dove vivi. Mi ha dato il vero permesso, come artista, di creare davvero. Mi sono divertito. Non vedo l'ora che la gente lo veda in massa, sai? Penso che sia un lavoro incredibile. È buio, è divertente, è sexy ed è strano.

CD: Mi è sembrata una meditazione. Era silenzioso come sembrava. Barry [Jenkins] ci ha permesso di fare il nostro lavoro. È un uomo molto grazioso. Mi fa sentire come se stesse coreografando la danza o la musica in qualche modo. Perché è davvero gentile e sicuro di sé sapendo che ti ha incaricato di svolgere un dovere e si fida di te. C'era molta fiducia. Quando hai tutti questi attori che io sentivo come bestie, hai, sai, Regina King, Aunjanue Ellis. Hai Michael Beach.  Siamo tutti lì, ma c'è un tale senso di generosità tra tutti questi attori che sai che non puoi farlo, e non puoi avere la tua interpretazione, senza qualcun altro. Non c'è niente che sia un assolo. Quindi, è stato creato in questo modo.

Adoro interpretare Joseph così tanto. Mi ha ricordato tutti gli operai che pensavo fossero supereroi a cui non è mai stata raccontata la loro storia. Quelli che tengono a freno le loro famiglie in modo che tutti gli altri possano volare. E sapeva che quello era il suo lavoro, ed essere al servizio di questo: creare giovani donne forti, interessanti e potenti, e metterle nel mondo, senza sentirsi sfidate o minacciate da questo. Avere una donna forte che potesse partire per Puerto Rico. Ed è tutto nella scrittura di James Baldwin. Questi uomini li capisco, ma non li vedi spesso. Vedi questi tropi iper-sessualizzati degli uomini neri. Poi hai questo esame, che è una tale collaborazione tra marito e moglie, tra figlie, cose del genere. È bellissimo.

E, sai, James Baldwin, se solo ti mostrassi le mie [Mozioni all'ufficio.] - è ovunque. Ed è sempre stato ovunque. Riflette davvero la vita nera nel modo in cui la intendo io. È la coscienza dell'America ed è sempre stato per tanti, tanti anni, dagli anni '50. Adoro stare in questo mondo con le sue parole. Sono molto un paroliere. Sono sedotto dal linguaggio. Sono sedotto dal modo in cui le persone si alterneranno nelle loro parole. È intrigante, intelligente, sexy. Amo gli scrittori e il modo in cui sono in grado di inquadrare una conversazione o un argomento. James Baldwin arriva al cuore di tutto ciò con cui combatto, non solo come un uomo di colore nel mondo, come un uomo gay nel mondo, come un intellettuale o un accademico. Sai, va solo al cuore.

AVC: Una scena che ricorderò per sempre è quella in cui vediamo te e Regina ballare in soggiorno.

CD: Sai cosa? Quella era improvvisazione. Perché siamo tipo, "Bene, cosa stanno facendo prima che arrivi la famiglia?" Mi sento come se, in quel momento, assomigliasse a mio padre e Regina assomiglia a sua madre. E adoro il fatto che sapessimo come si adattano i loro corpi, sai? E Regina, non è difficile essere attratti da Regina King. Sai, ho avuto delle mogli fantastiche nella mia carriera. Dalla Gabrielle Union a, sai [Ride.], Ma mi sento un uomo molto fortunato. Penso che il modo in cui i nostri corpi si tenevano l'un l'altro era bellissimo. E sapevo che quella era una storia che volevamo raccontare, che, se hai visto ballare, allora puoi vedere i tuoi genitori in questo momento. E questo è tutto ciò che devi sapere su di loro proprio lì in quel poco. Perché è l'unico momento in cui sono solo loro due. Cosa fanno quando sono solo da soli? Li vedi al loro primo appuntamento? Li vedi senza figli? Li vedi proprio come marito e moglie, come uomo e donna, non come padre o madre, o qualcosa del genere.

AVC: Non solo questo è uno dei migliori episodi di BoJack , ma include anche un duetto tra due leggende di Broadway: te e Jane Krakowski.

CD: Sono stato davvero fortunato. Quando mi hanno offerto quel ruolo, ho pensato, "Cosa? Questo è bellissimo!" Che cosa ero, una pulce o qualcosa del genere?

AVC: Credo una libellula.

CD: Sì, ma avevo un'ala che è stata rotta. Non potevo volare. Sai, non gli piaceva volare perché aveva un trauma emotivo. [Ride.] E mi è piaciuto creare la sua voce perché è come un qualsiasi uomo di colore vecchio e scosceso che conosco - ha finito tutto questo. Non per le stronzate di nessuno o altro. Di nuovo, entra nel mio canone degli uomini che capisco. Cerco sempre di inserire un po 'di qualcuno che conosco e capisco veramente, in modo che sia personalizzato per me e posso sentire la voce.

AVC: Quindi, sapevi che questo duetto con Jane Krakowski nei panni di Honey Sugarman ne avrebbe fatto parte?

CD: No! No, ho cantato la mia parte e non sapevo chi stesse cantando l'altra parte - non ne avevo idea. Quando l'ho visto ho pensato, "Mi prendi in giro? Jane Krakowski? "  Oh, sono un suo grande fan da anni. È bellissimo. È davvero emozionante, in realtà. Penso che le persone lo abbiano valutato molte volte, come una delle canzoni più apprezzate di BoJack Horseman , o episodi, a quanto ho capito. Perché va davvero al nucleo emotivo del vero trauma per entrambe queste persone. Ma questo è quello che amo di BoJack Horseman . Quello era un fumetto come nessun altro, che arrivava davvero alle viscere della nostra industria, dell'umanità, che le persone sono capaci di fare. Quindi lo adoro.

AVC: A partire da Lincoln nel 2012, hai questa serie piuttosto stellare di biografie storiche con alcuni registi famosi. Dato che hai interpretato queste persone reali, o personaggi ispirati da persone reali, sono curioso di sapere se è qualcosa che ti eccita specificamente. Ti piace immergerti nella vita di qualcuno in quel modo?

CD:   Non mi è mai stata posta questa domanda, ed è divertente perché guardo - ho avuto una corsa in tutti questi film di storia - il mio posto in esso. E tutto quello che posso dire è che può parlare a qualcosa di cui sono curioso, o alle domande che ho nel cuore sulla giustizia, sulla storia e sull'essere utili. Sono sempre stato un attore che ha scelto di essere utile con il mio lavoro, e so di essere un attore caratteristico nel profondo, dove voglio sapere tutto sul personaggio - per costruire davvero questo personaggio in questo mondo e come lui opera. Prendo decisioni sul suo segno, su cosa mangio - lo chiami tu - voglio dire, il modo in cui si muovono le mie mani. Perché mi sento come se volessi davvero essere inserito in quell'ambiente e in quella storia e aiutarlo a portarlo avanti. So che, quando i registi mi invitano in una stanza per far parte di un progetto, non vogliono solo un attore; vogliono qualcuno che sia anche un attivista. Vogliono qualcuno che sollevi delle domande, che voglia creare la cosa e renderla davvero fantastica. Le persone che non hanno ... beh, le persone hanno un ego, ma l'ego non riguarda chi ha ragione o torto. Riguarda più l'ego di dire: "Sì, voglio che tu faccia il tuo lavoro".

Quindi ogni volta che sono stato invitato in una stanza - con Steven Spielberg o Ava DuVernay o Lee Daniels, lo chiami tu - so che mi vogliono tutto. Perché sono una puttana ricercatrice . Prima di fare qualsiasi parte, questa è la parte che amo. Amo le prove. Amo leggere. Adoro scoprire cosa fa funzionare tutto in modo da poter sapere così tanto sul personaggio, e poi farlo sembrare facile e vivere in quel mondo. Questa è la parte più bella per me come attore, quello che amo fare. Amo il fatto di essere in grado di interpretare. Se ho qualcosa di enorme da interrogare, più sono elettrizzato.

Per il tempo limitato sullo schermo che avevo a Lincoln , mi sono portato al Museo della Guerra Civile a Washington, sai, ho speso i miei soldi e ho fatto le mie ricerche, imparando le diverse battaglie, eccetera. Ho imparato tutto così posso davvero essere centrato nel momento, sai? Quindi questa è la parte che mi piace. Forse mi piacciono le prove e la ricerca più che le riprese.

AVC: In un pezzo del 2015 per Playbill su Selma , hai scritto che essere un artista, un regista, ti rende intrinsecamente un attivista. È sempre stata una filosofia nel tuo lavoro o è una realizzazione che hai raggiunto nel tempo?

CD: Penso che essere un artista - come posso dirlo - penso che essere un artista abbia aiutato ad attivare l'attivista in me. Penso che fosse qualcosa che forse era dormiente, e ho sempre creduto che ciò in cui credo, essendo un attivista, si rivelerà nel mio lavoro. Lascio che il mio lavoro lo faccia. Sai, quello che ho scritto come scrittore, quello che ho diretto, il modo in cui l'ho diretto, il modo in cui ho lanciato qualcosa e come recito qualcosa, tutto è una responsabilità, in qualche modo, per mostrare la complessità. So di essere un uomo di colore alto 6 piedi 2 al mondo, e questo è responsabile. Come mostro la nostra umanità ed essere poliedrico? E non devo sempre interpretare gli eroi. Adoro interpretare personaggi molto interessanti e, nel farlo, voglio dare loro una linea di base di onestà e integrità e un po 'di verità, complessità e umorismo. Quindi mi piace indagare su tutto ciò con il personaggio.

E così, essenzialmente, diventi un attivista perché sei preoccupato per la rappresentazione che stai facendo e come viene fatto. È il modo in cui sono diventato un regista, perché ho una domanda su tutto. Andavo a un'audizione e sapevo quando non avrei prenotato qualcosa, perché se avessi troppe domande per il regista che non volevano chiedere, non sarei stato scelto. Ricordo che, quando ero un giovane attore, ho interpretato un ruolo in Nash Bridges , e il nome del personaggio era Cool-Whip Tyrell, e ho pensato, "Allora perché si chiama Cool-Whip Tyrell? Perché?" Sono cresciuto nel centro della città per tutta la vita. Non ho mai incontrato un Cool-Whip Tyrell, qualcuno che prende il nome da Cool-Whip. Quindi volevo solo sapere qual era il pensiero messo in esso? Perché mi sembrerebbe che soffrisse di un tropo, che fosse ciò che un estraneo penserebbe che siano questi "nomi divertenti". Ad esempio, se vuoi fare un nome, conosco alcuni nomi dei quartieri che sono interessanti e divertenti e in realtà sono basati su una verità. Quindi, essendo schietto, sono diventato intrinsecamente un attivista.

E ora penso che il mio attivismo abbia fatto un altro passo perché ho sempre sentito che era mia responsabilità lasciare che il mio lavoro parlasse da solo, ma ora capisco che non è abbastanza. Ed è solo perché il mondo è cambiato e ci richiede di essere effettivamente un po 'più schietti in ciò che parliamo, in ciò che stiamo cercando di dire e in ciò che stiamo cercando di fare. E penso di seguire le orme di Sidney Poitier, Harry Belafonte e Ossie Davis. Mi sento come se avessi delle persone fantastiche a cui guardare: usano il loro lavoro di artisti per attivare e creare il cambiamento, e il cambiamento reale, di cui mi trovo sulle spalle.

AVC: Anche con tutte le piattaforme di streaming odierne, penso che uno spettacolo come questo sarebbe considerato troppo di nicchia, quindi non so nemmeno dove viene dato il via libera se non per Logo.

CD: Beh, penso ora - guardo indietro ad alcuni schizzi - molte cose sono così fuori dal PC ora, ma era molto di nicchia in termini di ciò di cui i gay ridono e parlano. E così, sai, siamo sempre stati tutti coinvolti nello scherzo. Ma ora c'è un tale livello di sensibilità su certe cose - e giustamente - che mi sembra che tu non possa toccare ora. Voglio dire, la gente guarda a quello, soprattutto, cosa, abbiamo avuto tre stagioni? Ho fatto due dei tre. E anche con il lavoro di Kate McKinnon, siamo tutti venuti da questo luogo in cui abbiamo creato questo spettacolo di sketch interessante e strano che riempiva davvero una nicchia ed era davvero onesto su quello che era.

Voglio dire, Gesù, viveva nella mia timoneria, sai? Penso che quando dico alla gente che ho iniziato nel circo e alcune delle altre cose che ho fatto con sketch comedy, sono tipo, "Aspetta, cosa? Tu chi sei?" Perché ora sto facendo tutti questi grandi drammi e serie televisive. Sì, ma nel mio cuore sono un clown. In realtà sono un clown e un clown che è come, sai, io sono un clown Pierrot. Penso di essere un clown sensibile, che ha domande, che guida con un cuore aperto ma ha un oscuro senso dell'umorismo, sai? Quindi per me ha senso che io faccia parte di cose come The Big Gay Sketch Show . Voglio dire, accidenti, devo interpretare Maya Angelou, Nick Cannon, Morgan Freeman, Tyra Banks e Beyoncé - voglio dire, cosa ?

AVC: Hai menzionato l'audizione e mi chiedevo come fosse quel processo? Tutti conoscono il processo di audizione SNL , è stato così intenso?

CD: Apparentemente - e questo viene da [membri del cast] Nicol Paone e Steven Guerrino - è stato complicato quanto MadTV e SNL. C'erano le audizioni, gli accoppiamenti e l'alchimia [letture]. Con me, non lo era. Non so perché, penso che stessero solo cercando un nuovo attore per riempire la stagione. E sono entrato e mi hanno chiesto: "Oh, potresti interpretare Maya Angelou?" Ho detto: "Bene, ci proverò!" [Ride.] “Lo scoprirò. Dammi del materiale. " Sono entrato con alcuni personaggi e hanno visto qualcosa che li attraeva, quindi sono stato scelto abbastanza rapidamente. Sono sempre stato un attore che si sente, mi piace dire che sono molto malleabile. Dico sempre ai registi: "Posso farlo in cento modi diversi". Non ho quell'ego di dire "Oh, deve essere questo". Dico, "Lo scopriremo insieme!" Perché sono anche un attore che non ha paura di fare casino, di sbagliare o di prendere una strada davvero brutta. Se stai solo dicendo: "Oh, è una scelta terribile", sceglierò prima la scelta terribile perché penso di volerla provare. E poi lo so! So dove devo andare e che c'è qualcosa in quella terribile scelta che mi sarà utile mentre proseguo nel viaggio per fare la scelta giusta. Ancora una volta, mi piace il processo. Mi piace davvero fare qualche pasticcio e fare alcune cose strane per ottenere le cose migliori.

AVC: Rido ancora pensando a te come Tyra nello sketch "America's Next Top Bottom".

CD: Oh, mio ​​dio. Tutto quello a cui penso sono le mie gambe magre e magre. Mi hanno messo su tacchi da 6 pollici e non sono, tipo, nel mondo del drag o altro. Non potevo camminare. [Ride.] Quindi me ne starei lì a vacillare su questi tacchi. Ma, ogni volta, è stato così divertente.

AVC: Passing Strange è uno spettacolo con cui hai partecipato sin dall'inizio: è stato presentato in anteprima al Berkeley Repertory Theatre 14 anni fa, poi l'hai seguito durante la sua prima corsa off-Broadway e poi a Broadway nel 2008. E tu ' rientra anche nella versione filmata di Spike Lee per Great Performances della PBS . Cosa ha significato per te lo spettacolo nel corso degli anni?

CD: Posso dirti questo: quello spettacolo ha cambiato la mia vita. Ho fatto il provino per lo spettacolo il 24 luglio. Lo so molto bene perché ho perso mia madre il 20 luglio. Ero devastato e nella sua casa di Filadelfia, a pulire gli armadi, eccetera. Al di là del lutto. E ho ricevuto una chiamata per essere richiamato, e ho dovuto dire: "Mi dispiace, sto seppellendo mia madre, quindi non sarò disponibile", ma hanno tenuto la richiamata per due settimane per me. Qualcosa in quello spettacolo sembrava speciale, quindi sono tornato lì e ho richiamato. Ho cantato come non avevo mai cantato prima ed è stato emozionante. Ho solo pensato di aver sbagliato tutto perché — non conoscevo il sistema operativo con cui stavo lavorando. Non avevo il controllo di quello che stavo facendo. Ero crudo. Così sono uscito e ho incontrato la mia amica Eisa Davis. Lei si avvicina e dice: "Stai bene?" Stavo letteralmente piangendo dalla parte del teatro pubblico. Lei è come, "Bene, torna su e vedi se ti vedranno di nuovo." Mi accompagna lì, e il direttore del casting esce e dice: “Andava bene. Era tutto ciò di cui avevamo bisogno. Grazie mille." E mi sentivo come se avessi rovinato qualcosa che sarebbe stato speciale per me, perché sapevo che dovevo fare lo spettacolo. Tutto ciò che riguarda lo spettacolo, mi è sembrato che fosse stato scritto per me - per interpretare un artista tedesco, un nudista olandese, un direttore di coro. Dico, "Solo io posso suonarlo!"

Quindi vengo scelto e vado a Berkeley. Vivevo a Berkeley - ho vissuto a San Francisco per 10 anni - quindi mi sentivo come se mia madre mi stesse rimandando nel luogo che mi ha nutrito quando avevo vent'anni, che mi avrebbe dato un po 'di conforto durante questo periodo che avevo perso mia madre. L'ho risolto e mi sento come se fosse cambiato e trasformato. Ho fatto molte delle mie cure a Berkeley. E poi ci siamo trasferiti al The Public [Theatre, a New York City], e poi finalmente a Broadway. E, nel film di Spike Lee di Passing Strange , c'è un momento alla fine in cui diciamo "Sì, va tutto bene", e Stu mi tiene in braccio. Siamo arrivati ​​a questo posto che stiamo cercando di raggiungere da molto tempo, che era pura estasi e arte trasformante, arrivando attraverso questo momento religioso e catartico. E lo ha fatto! Sono sdraiato tra le braccia di Stu dicendo "Va tutto bene", e ci stiamo guardando, e io guardo in alto. Lo guardo ora come se stessi guardando il cielo, parlando a mia madre dicendo: "Va tutto bene ora", perché avevo bisogno di questo viaggio, di questo pezzo di teatro. Credo sempre che l'arte salvi delle vite, e so che quell'opera d'arte mi ha salvato la vita. Se non avessi questo pezzo d'arte che mi avrebbe aiutato a lottare, trasformare e affrontare il mio dolore, non so dove sarei.

Quindi lo devo a quell'esperienza ea quelle persone: sono anche veramente la mia famiglia. Questa è la mia famiglia Passing Strange perché ci siamo impegnati tutti per cercare di cambiare tutte le nostre vite. Ha cambiato la mia carriera. Ha cambiato il modo in cui svolgo il mio lavoro. Questo è il modo in cui ho imparato a vivere la mia vita, senza preoccuparmi veramente della risposta all'arte o al lavoro. Il mio lavoro era farlo e impegnarmi, e penso che questo mi abbia trasformato come artista e come essere umano. Quindi, davvero, l'intera esperienza di Passing Strange è davvero significativa per me. Avrà sempre un posto speciale nel mio cuore.

AVC: Spike Lee ha detto che voleva filmare Passing Strange "per generazioni e generazioni da vedere", e avere quel tipo di teatro dal vivo registrato è ancora più cruciale in un momento in cui non sappiamo quando, ad esempio, Broadway può tranquillamente riaprire di nuovo. Quale pensi sia il percorso da seguire per il mezzo?

CD: Penso che la prima cosa su cui ho discusso, quando è avvenuto l'arresto, è stata, come faremo a innovare? Diamo solo "Oh, quando torno a teatro ...", ma ho detto: "Non possiamo pensarci adesso". È un'opportunità per noi di innovare e pensare: "Come possiamo ancora ottenere quell'esperienza ma utilizzare la tecnologia che abbiamo ora?" E non intendo Zoom. Penso solo che si tratti di un modo molto diverso di esprimere il teatro.

Dobbiamo capirlo. Devi davvero uscire dalla nostra mente che saremo in un teatro uno accanto all'altro per i prossimi anni. E so che stanno dicendo il prossimo anno, ma forse credo sempre che quando dicono il prossimo anno, questo significa due anni da adesso. Quindi, quindi, invece di stare seduti e leccarci le ferite, aspettiamo con impazienza l'opportunità di ciò che potremmo avere. Potremmo avere delle scoperte straordinarie, ma dobbiamo essere all'avanguardia e credere che sia possibile. E credo che sia possibile. Ho un accordo preliminare con AMC Networks e abbiamo discusso di questo. Voglio dire, porto sempre loro idee per il teatro. Le persone vogliono il teatro e vogliono quell'esperienza dal vivo, anche se lo guardano a casa. So che le persone ce l'hanno con Passing Strange . Ti senti come se fossi parte del pubblico in qualche modo, in realtà ti avvicini un po 'di più a questo. Sento che saremo in grado di innovare, ma penso che dobbiamo seguire quello spirito di innovazione e non di perdita.

AVC: Sono sicuro che non si possa ancora dire molto sul Candyman di Nia DaCosta , ma sono curioso: cosa significa per te il film originale e cosa puoi dirci della direzione in questo?

CD: Mi piace che lo chiamino un sequel spirituale perché è una sorta di eredità di ciò che è stato lasciato nei progetti Cabrini-Green. Cosa fa il trauma a un quartiere e a una comunità? E penso che il mio personaggio sia qualcuno che possiede il trauma del vicinato - lo chiamano "un veterano". È qualcuno che vive ancora lì mentre le persone se ne sono andate, mentre gli edifici sono stati abbandonati, lo chiami. Ma fa ancora parte del vecchio ordine, e cosa significa questo per le persone che sono state lasciate indietro? Come la gentrificazione entra e prende il sopravvento? Guardano ancora il ragazzo che gestisce la lavanderia e guardano la sua storia? O semplicemente entrano e credono che sia tutto nuovo quando è il loro mondo? La cosa che potrei dire è che quello con cui il mio personaggio sta cercando di lottare è che non puoi averne uno senza l'altro. Penso che in qualche modo stia proponendo questa domanda. Come si gentrificare un quartiere senza conoscerlo effettivamente e conoscere la storia di ciò che c'era? E quindi penso che sia una grande domanda, è una domanda enorme . Si tratta di sfollamento di persone.

Di nuovo, ecco un altro progetto di cui penso di essere molto appassionato. [Ride.] Per me ha senso che Jordan [Peele] abbia scritto questo ruolo per me. E immagino che sapesse che voleva scrivere questo personaggio per me che voleva essere un incubatore per queste domande che abbiamo - nelle nostre menti e nei nostri cuori - in America.

Quindi, sono davvero felice di farne parte, e davvero felice del ruolo che recito in esso. Aiuta davvero a sollevare più domande. Tornando a una domanda precedente che avevi, penso di essermi effettivamente reso conto - forse è la prima volta che lo dico - sono molto curioso e adoro anche sollevare domande. Penso che se posso essere utile come attore, regista, scrittore, produttore, non mi importa su quale piattaforma mi trovo, fintanto che faccio parte del sollevare queste domande con cui stiamo lottando , il segreto nei nostri cuori. È quella cosa in cui vogliamo fare la cosa giusta, vogliamo capire qual è il modo migliore, ed è un incontro di wrestling. Non è facile, in realtà, ma sono disposto a fare il lavoro, come artista, e voglio far parte di quella conversazione. Quindi penso che sia per questo che scelgo il lavoro che faccio, ma è anche per questo che quel lavoro sceglie me.

AVC: Esatto. Disposti a fare il lavoro, anche quando si tratta di mettere in discussione il nome di un personaggio come Cool-Whip Tyrell.

CD: Anche quello! Anche da giovane attore, sono tipo, "Sai, voglio solo sapere perché si chiama Cool-Whip Tyrell". Se puoi giustificarlo, sto bene. Se sei tipo, "Mio cugino si chiamava Cool-Whip Tyrell", allora sono qui per questo. Altrimenti, ti chiamerò. [Ride.]

Suggested posts

Non congelare! Secondo quanto riferito, Okoye di Black Panther sta ottenendo la sua serie originale

Non congelare! Secondo quanto riferito, Okoye di Black Panther sta ottenendo la sua serie originale

Danai Gurira nei panni di Okoye in Black Panther (2018) Ricordi quando Okoye (Danai Gurira) ha dato a T'Challa (Chadwick Boseman) il miglior consiglio per sbranare quando era troppo nervoso per avvicinarsi a Nakia (Lupita Nyong'o) in Black Panther? Gli disse: "Non congelare". Certo, lo ha fatto comunque (cosa per cui Okoye lo ha successivamente arrostito), ma il punto è che alla fine ha raccolto abbastanza buon senso per avere una lunga conversazione con lei.

Morgan aggiorna il Plus Four e il Plus Six, inventa un nuovo tipo di vano portaoggetti

Morgan aggiorna il Plus Four e il Plus Six, inventa un nuovo tipo di vano portaoggetti

Sono sempre stato affezionato alle auto britanniche come fagioli in una lattina verde acqua realizzate da Morgan, soprattutto per la loro incredibile capacità di evitare il vero cambiamento. Questo non vuol dire che non aggiornino le loro auto in una lotta costante per mantenerle sufficientemente utilizzabili per gli standard moderni: lo fanno assolutamente, che è ciò di cui ti parlerò ora.

Related posts

Trae Young silenzia la folla di MSG per dire a Spike Lee che "School Daze" aveva troppe trame

Trae Young silenzia la folla di MSG per dire a Spike Lee che "School Daze" aveva troppe trame

NEW YORK—La sua voce che echeggiava tra le tribune mentre indicava il leggendario regista, la guardia degli Hawks Trae Young, ha messo a tacere la folla del Madison Square Garden domenica per dire a Spike Lee che School Daze aveva troppe trame. “Capisco quello che stai cercando di fare rappresentando questi diversi punti di vista ma onestamente sono troppi personaggi.

Le cinque schiacciate più irrispettose nella storia dei playoff NBA

Le cinque schiacciate più irrispettose nella storia dei playoff NBA

Shawn Kemp Sta per arrivare il momento in cui inizia a giocare un importante basket NBA: la postseason inizia domani con il torneo Play-In, e quest'anno assisteremo sicuramente ad incontri ad alta intensità che producono momenti di basket classici che vivranno per sempre.

Disney Imagineer risponde al contraccolpo di Biancaneve spiegando la trama di Biancaneve

Disney Imagineer risponde al contraccolpo di Biancaneve spiegando la trama di Biancaneve

Persone vestite da Biancaneve e il Principe La comunità di Disneyland è stata scossa da polemiche la scorsa settimana da quando il parco ha svelato una versione ridisegnata della classica corsa Snow White's Scary Adventure, sostituendola con una versione tecnologicamente più avanzata chiamata Snow White's Enchanted Wish. Il problema, però (come esposto da Katie Dowd e Julie Tremaine in un pezzo per SFGate), è che invece di finire con la drammatica morte della Regina Cattiva, come nella versione originale della corsa, ora finisce con il Principe baciare Biancaneve che dorme - come nel "bacio del vero amore" non consensuale di cui solo una persona coinvolta è a conoscenza, a.

Mark Zuckerberg chiede al consiglio di sorveglianza di Facebook di decidere se discutere la colpa della moglie

Mark Zuckerberg chiede al consiglio di sorveglianza di Facebook di decidere se discutere la colpa della moglie

MENLO PARK, CA - Sottolineando che la questione era fuori dal suo controllo e ben oltre la portata degli argomenti che era in grado di affrontare, Mark Zuckerberg ha chiesto giovedì al Consiglio di sorveglianza di Facebook di decidere se la discussione che aveva avuto con sua moglie fosse lei colpa. "Dopo mesi di conflitti e accese discussioni all'interno della casa di Chan-Zuckerberg, ho chiamato i consulenti più fidati di Facebook per determinare se Priscilla ha fatto dei buoni punti o era solo una stronza totale", ha detto il CEO assediato, aggiungendo che il consiglio, composto da 20 stimati avvocati, studiosi ed ex politici, aveva ricevuto tutte le informazioni rilevanti, compreso il tono di sua moglie, i suoi commenti sprezzanti e come sapeva quali pulsanti stava premendo quando diceva certe “cose di merda.

MORE COOL STUFF

Le migliori ricette di caffè di "The Pioneer Woman" di Ree Drummond

Le migliori ricette di caffè di "The Pioneer Woman" di Ree Drummond

La Pioneer Woman Ree Drummond ama una buona tazza di caffè. Scopri quali sono le migliori ricette di caffè della star di Food Network.

La star di "The View" Meghan McCain si sente "fisicamente malata" per la testimonianza di Britney Spears in tribunale per porre fine alla tutela

La star di "The View" Meghan McCain si sente "fisicamente malata" per la testimonianza di Britney Spears in tribunale per porre fine alla tutela

Meghan McCain è stata una delle celebrità colpite dall'esplosiva testimonianza di Britney Spears nel caso per porre fine alla sua tutela.

"Below Deck Mediterranean" stagione 6: il capitano Sandy rivela, "alcune cose accadono e non è stato facile per me navigare"

"Below Deck Mediterranean" stagione 6: il capitano Sandy rivela, "alcune cose accadono e non è stato facile per me navigare"

Il Capitano Sandy di "Below Deck Mediterranean" anticipa una stagione selvaggia e alcune acque agitate prima della premiere della sesta stagione.

Kate Chastain vuole l'anagrafe di Dani Soares mentre trascina sottocoperta Jean-Luc Cerza-Lanaux dello yacht a vela

Kate Chastain vuole l'anagrafe di Dani Soares mentre trascina sottocoperta Jean-Luc Cerza-Lanaux dello yacht a vela

Kate Chastain è chiaramente dalla parte di Dani Soares e ha trascinato Jean-Luc Cerza-Lanaux da "Below Deck Sailing Yacht" su Twitter.

Il tempo in cui due tartarughe spaziali russe battono Apollo sulla luna

Il tempo in cui due tartarughe spaziali russe battono Apollo sulla luna

Sì, due tartarughe russe di piccolo corpo sono arrivate sulla luna e sono tornate prima che lo facesse l'uomo.

"God Is Dead" e altre 4 citazioni di Nietzsche, spiegate

"God Is Dead" e altre 4 citazioni di Nietzsche, spiegate

La prosa di Nietzsche è giocosa, ma il suo significato è spesso opaco. Anche se forse non dovremmo aspettarci niente di meno da un filosofo che ha scritto: "Non sono un uomo. Sono dinamite".

Calo "massiccio" dell'aspettativa di vita negli Stati Uniti in parte a causa del COVID-19

Calo "massiccio" dell'aspettativa di vita negli Stati Uniti in parte a causa del COVID-19

Uno studio pubblicato dalla British Medical Association ha rilevato che l'aspettativa di vita media negli Stati Uniti è diminuita tra il 2018 e il 2020 di quasi due anni, il più grande dalla seconda guerra mondiale.

Come abilitare la modalità oscura di Google Chrome su tutti i tuoi dispositivi

Come abilitare la modalità oscura di Google Chrome su tutti i tuoi dispositivi

La modalità scura rende più facile per gli occhi cercare su Google prima di coricarsi, tra le altre cose. Ecco come abilitarlo su tutti i tuoi dispositivi.

Paris Jackson "rimane vicina alla sua famiglia" e "sta davvero entrando da sola", dice la fonte

Paris Jackson "rimane vicina alla sua famiglia" e "sta davvero entrando da sola", dice la fonte

Paris Jackson ha recentemente parlato del suo viaggio LGBTQ e del suo coming out con la sua famiglia allargata in un episodio di Red Table Talk

Joshua Bassett è "felice di far parte della comunità LGBTQ+" e "in pace" con la sua sessualità

Joshua Bassett è "felice di far parte della comunità LGBTQ+" e "in pace" con la sua sessualità

Joshua Bassett dice a GQ che sostiene le sue parole in un post su Instagram che parla della sua sessualità il mese scorso

Jackie Venson sta amplificando le voci della comunità nera attraverso la sua musica

Jackie Venson sta amplificando le voci della comunità nera attraverso la sua musica

"È lo spirito del combattimento, è lo spirito della perseveranza", ha detto della sua canzone di successo "Fight" durante il festival virtuale Juneteenth di :BLACKPRINT, Celebrating Freedom

Il famoso truccatore Sir John si unisce a noi dal vivo per chattare su Brows, Beyoncé e … Beer?

Il famoso truccatore Sir John si unisce a noi dal vivo per chattare su Brows, Beyoncé e … Beer?

Per celebrare il ritorno della bellezza, il truccatore Sir John sta dando i suoi consigli di bellezza estivi su Instagram Live di PEOPLE giovedì 24 giugno, alle 15:00 EST

4 splendidi skyline che ogni fotografo deve catturare

4 splendidi skyline che ogni fotografo deve catturare

Dagli anni '20, quando New York iniziò a sviluppare rapidamente i grattacieli, gli skyline delle città sono stati un punto fermo di ogni grande città. Sono stati un simbolo di ricchezza e potere e consentono a un gran numero di persone di vivere e lavorare insieme nei nostri centri cittadini.

Perché il nichilismo morale è problematico?

Perché il nichilismo morale è problematico?

Il nichilismo morale è bello e popolare, ma alla fine il nichilismo indifendibile è l'idea che nulla conta davvero. È stato associato a molti altri punti di vista e punti di vista e in genere ha connotazioni pessimistiche.

Come scrivere un post su LinkedIn per ottenere ottime iscrizioni per un evento di presentazione di avvio

Come scrivere un post su LinkedIn per ottenere ottime iscrizioni per un evento di presentazione di avvio

Quindi sei finalmente al centro della scena: assicurati che le persone giuste ti vedano (senza dire "siamo così eccitati") Mentre entri in questo, ricorda: il tuo post non riempirà la stanza (o lo Zoom), ma può ottenere una manciata di persone esattamente giuste per ascoltarti. In altre parole, ottenere un numero complessivo elevato di partecipanti a qualsiasi evento non è proprio l'obiettivo del tuo post di presentazione.

No, non devi essere latino per amare "In The Heights"

No, non devi essere latino per amare "In The Heights"

Stiamo mettendo un grande film in una scatola (senza spoiler) In The Heights è un importante musical di Hollywood con un cast prevalentemente latino. Prima del rilascio, c'era un bel po' di commenti che lo paragonavano a Black Panther e Crazy Rich Asians.

Language