Come Facebook elimina i lavoratori del sesso

Illustrazione di Jim Cooke / GMG

Leila ha due identità, ma Facebook dovrebbe conoscere solo una di esse.

Leila è una lavoratrice del sesso. Fa di tutto per mantenere identità separate per la vita ordinaria e per il lavoro sessuale, per evitare stigma, arresti, contraccolpi professionali o clienti che potrebbero essere stalker (o peggio).

La sua "vera identità" - quella pubblica, che vive in California, usa un indirizzo email accademico e post sulla politica - è entrata a far parte di Facebook nel 2011. La sua identità di prostituta non è affatto sul social network; per questo, utilizza un indirizzo email diverso, un numero di telefono diverso e un nome diverso. Eppure, all'inizio di quest'anno, guardando i consigli di Facebook "Persone che potresti conoscere", Leila (un nome che sto usando al posto di uno dei nomi che usa) è rimasta scioccata nel vedere alcuni dei suoi clienti abituali di sesso.

Nonostante avesse fornito a Facebook solo informazioni dalla sua identità vanigliata, la società aveva in qualche modo percepito la sua connessione nel mondo reale con queste persone e, cosa ancora più orribile, il suo account veniva potenzialmente presentato anche a loro come suggerimento di un amico, rivelando loro la sua normale identità.

Poiché Facebook insiste nel nascondere i metodi ei dati che utilizza per collegare un utente a un altro, Leila non è in grado di scoprire in che modo la rete l'ha esposto o adottare misure per evitare che accada di nuovo.

"Non sono solo le lavoratrici del sesso ad essere attente a proteggere la propria identità", mi ha detto via Skype. “Le persone che assumono lavoratrici del sesso sono anche molto preoccupate per l'anonimato, quindi usano email e nomi alternativi. E a volte hanno telefoni che usano solo per questo, per assumere donne. Hai due estremità di persone che utilizzano una maggiore sicurezza, perché nessuna delle due estremità vuole che la loro identità venga rivelata. E hanno i loro veri nomi collegati su Facebook. "

Quando Leila ha interrogato gruppi segreti di sostegno per le prostitute, altri hanno detto che era successo anche a loro.

"Il peggior incubo delle prostitute è avere il tuo vero nome là fuori, e Facebook che collega persone come questa è il presagio di quell'incubo", ha detto. “Con tutte le precauzioni che prendiamo e i diversi numeri di telefono che usiamo, perché cazzo si fanno vedere? Come sta succedendo? "

Non è una domanda a cui Facebook è disposto a rispondere. L'azienda non è disponibile su come "People You May Know", internamente noto come PYMK, formula le sue raccomandazioni. La maggior parte di ciò che Facebook rivela sulla funzione si trova su una pagina della guida , che dice che i suggerimenti "provengono da cose come" amici comuni, reti o gruppi condivisi o "contatti che hai caricato".

Quando i suggerimenti si rivelano  snervanti , la spiegazione è vaga e tristemente incompleta. Un portavoce di Facebook mi ha detto quest'estate che ci sono più di 100 segnali che entrano in PYMK. Tutto quello che una persona come Leila - che non era collegata ai suoi clienti da qualcosa come amici, reti, gruppi o contatti comuni - può sapere è che i dati che l'hanno rivelata devono essere qualcos'altro, in quel vasto insieme indefinito di fattori.

Leila sospetta che Facebook abbia raccolto informazioni di contatto da altre app sul suo telefono o che abbia utilizzato informazioni sulla posizione, notando che lei e gli smartphone dei suoi clienti si trovavano nello stesso posto nello stesso momento.

"Non usiamo informazioni da app di terze parti per mostrare suggerimenti di amici in Persone che potresti conoscere", ha scritto un portavoce di Facebook via e-mail. Facebook ha affermato in precedenza che non utilizza le informazioni sulla posizione per le persone che potresti conoscere e il portavoce ha confermato la norma: "I suggerimenti delle persone che potresti conoscere non vengono informati dai servizi di localizzazione del tuo smartphone".

Quindi il legame tra Leila e i suoi clienti rimane un mistero. Mentre la scatola nera algoritmica che è PYMK è semplicemente inquietante per la maggior parte di noi, l'analisi intrusiva della rete può avere gravi conseguenze per le persone nel lavoro sessuale e nell'industria del porno. Un recensore di sex toy ha dedicato una sezione dei suoi consigli sulla sicurezza digitale alla funzione, il suo suggerimento più intelligente è stato quello di scegliere una foto del profilo che non mostri il tuo viso.

"La gente pensa che perché fai sesso davanti alla telecamera, la privacy non è un grosso problema per te", ha detto Mike Stabile, portavoce della Free Speech Coalition, un gruppo di difesa degli artisti adulti con sede in California. “Ma in questo settore la privacy è così importante. Gli artisti si preoccupano degli stalker su base giornaliera ".

Stabile dice che le preoccupazioni per le persone che potresti conoscere vanno anche dall'altra parte, quando i conti delle persone per la loro persona di lavoro sessuale sono raccomandati a persone che conoscono nella loro vita reale e vaniglia come parenti e amici.

Questo è ciò di cui si preoccupa Ela Darling. Darling, che gestisce le trasmissioni di realtà virtuale per adulti al CAM4, lavora nel settore della pornografia da otto anni, ma i suoi familiari non lo sanno.

"Non voglio che mio cugino di 15 anni scopra che sono una porno star perché il mio account viene consigliato loro su Facebook", mi ha detto Darling per telefono.

Per combattere questo, cerca su Facebook i cognomi della sua famiglia e della sua famiglia allargata ogni poche settimane per vedere se qualcuno dei suoi parenti si è unito alla rete o ha creato un nuovo account. Se lo hanno fatto, li blocca.

Darling aveva un secondo account privato sotto il suo nome legale per connettersi con persone che conosceva nella sua vita normale e vanigliata, ma è stato consigliato ai suoi fan, rivelando loro la sua identità "reale". Alcuni di loro hanno iniziato a molestarla e a cercare di rintracciare la sua famiglia.

"Viviamo in un'epoca in cui è possibile utilizzare come arma le informazioni personali contro le persone", ha detto Darling. Non è sicura di come Facebook abbia collegato la sua identità pornografica alla sua identità legale, ma significava che uno doveva andarsene. Ha cancellato il suo account privato alcuni anni fa, lasciando solo il suo pubblico, porno.

"Facebook non è un lusso", ha detto Darling. “È un'utilità nelle nostre vite. Per qualcosa di così grande essere così riservato e potente nel modo in cui accumula le tue informazioni è snervante. "

Il problema dell'uscita è, come gli scandali di notizie false in corso su Facebook, il risultato della strategia di crescita soprattutto dell'azienda: prima raduna quanti più utenti possibile, quindi inizia a ripulire (o meno) gli effetti collaterali dell'operare su quella scala. . Le persone che potresti conoscere possono essere secondarie all'esperienza di un singolo utente, ma estende la portata e la densità della rete.

“Per le lavoratrici del sesso, questa è una minaccia enorme. Questa è la vita o la morte per noi ", ha detto Leila.

Una soluzione ovvia, dal punto di vista di un utente, sarebbe che Facebook spiegasse completamente quali dati utilizza per dare suggerimenti di amici e consentire agli utenti di filtrarli o disattivare completamente la funzione Persone che potresti conoscere. In questo modo, qualcuno preoccupato di vedere la propria identità esposta - che sia una prostituta, una vittima di violenza domestica o un attivista politico - non dovrebbe preoccuparsi di vedere il proprio account mostrato a qualcuno che non dovrebbe vederlo.

"Un opt-out non è qualcosa che pensiamo che la gente possa trovare utile", ha scritto il portavoce. "Ad esempio, anche per le persone che sono su Facebook da molto tempo e hanno già molti amici, alla maggior parte di noi piace sapere quando qualcuno che conosciamo si è iscritto a Facebook per la prima volta."

Il portavoce ha affermato che esisteva un trucco non documentato che poteva consentire agli utenti di smettere di apparire nella funzione Persone che potresti conoscere, se dovessero cambiare le impostazioni dell'account in "Chi può inviarti richieste di amicizia?" a "Nessuno", disabiliterebbe Persone che potresti conoscere, escludendo anche la possibilità di ricevere richieste di amicizia.

Il giorno dopo la pubblicazione di questa storia, il portavoce di Facebook ha ritirato la spiegazione, dicendo che la società aveva fornito informazioni errate sulla soluzione alternativa. La maggior parte degli utenti non ha la possibilità di scegliere "Nessuno" nel menu di richiesta di amicizia; è una funzionalità offerta solo a determinati utenti con un ampio seguito. E anche per quegli utenti, la selezione di tale opzione non fa nulla per impedire ad altre persone di vederli in Persone che potresti conoscere.

“We take privacy seriously and of course want to make sure people have a safe and positive experience on Facebook,” the Facebook spokesperson wrote. “For people who choose to maintain a separate identity, we’ve put safeguards in place to help them understand their privacy choices, moderate comments, block people, control location sharing, and report abusive content.”

Facebook also says you can just “X” out anyone who appears in “People You May Know” that you don’t want to know. Sometimes, though, just appearing there means the damage is already done.

Note: This story has been revised to reflect Facebook’s retraction of its explanation of the opt-out workaround. Also, after reading the story, a Facebook spokesperson wrote: “We want to do our best to prevent these things from happening and we do care about people’s privacy. We fell short here, and we will do better.”

This story was produced by Gizmodo Media Group’s Special Projects Desk.

Suggested posts

Secondo quanto riferito, lo spyware del gruppo NSO è stato utilizzato in tentativi di hackeraggio telefonico di giornalisti e attivisti

Secondo quanto riferito, lo spyware del gruppo NSO è stato utilizzato in tentativi di hackeraggio telefonico di giornalisti e attivisti

Una donna israeliana usa il suo iPhone di fronte all'edificio che ospita il gruppo NSO israeliano, il 28 agosto 2016, a Herzliya, vicino a Tel Aviv. Un elenco di oltre 50.000 numeri di telefono e una successiva indagine hanno portato un consorzio di 17 organizzazioni giornalistiche a credere che lo spyware Pegasus di NSO Group sia stato utilizzato per tentare o eseguire con successo attacchi ai telefoni di giornalisti, attivisti per i diritti umani e altro ancora.

Le stelle di neutroni hanno montagne alte meno di un millimetro

Le stelle di neutroni hanno montagne alte meno di un millimetro

Rappresentazione artistica di una stella di neutroni. Un team di astrofisici ha recentemente utilizzato nuovi modelli di stelle di neutroni per mappare le montagne, minuscole aree rialzate, sulle strutture altrimenti perfettamente sferiche delle stelle.

Related posts

Google Maps ha fornito agli utenti un sentiero escursionistico "potenzialmente fatale" su questa montagna

Google Maps ha fornito agli utenti un sentiero escursionistico "potenzialmente fatale" su questa montagna

In questa fotografia d'archivio del maggio 2000, le pecore pascolano alla base del Ben Nevis in Scozia. Qualche anno fa, invece di condurre io e il mio migliore amico attraverso un incantevole e pittoresco sentiero di montagna spagnolo, Google Maps ci ha portato in un campo isolato con alcune mucche.

Amazon si lamenta con Apple dell'app Fakespot Review, e la fa partire dall'App Store

Amazon si lamenta con Apple dell'app Fakespot Review, e la fa partire dall'App Store

Amazon ha ottenuto Fakespot, un popolare servizio sul web che funziona per identificare le recensioni false sulla piattaforma di e-commerce, che ha dato il via all'App Store di Apple. L'incidente ha messo due dei più grandi giganti del settore tecnologico contro una piccola azienda e Fakespot sta piangendo allo scandalo.

Olds, ora puoi cercare "Yeet" nel dizionario invece di chiedere ai giovani

Olds, ora puoi cercare "Yeet" nel dizionario invece di chiedere ai giovani

Anche se non mi considero parte della Gioventù da parecchi anni ormai, non mi sentivo ancora un Vecchio, fino ad oggi, quando ho scoperto che Dictionary.com aveva aggiunto la parola "yeet" al suo repertorio.

Il nuovo Tamagotchi è una gradita fuga dal terrore quotidiano dell'adulto

Il nuovo Tamagotchi è una gradita fuga dal terrore quotidiano dell'adulto

Ce l'abbiamo fatta, ragazzi! Abbiamo convinto i miei redattori a farmi recensire il nuovo Tamagotchi! Quando dico a una persona che uno dei miei hobby è giocare e collezionare Tamagotchi, la loro prima risposta di solito è qualcosa di incredulo come: "Quelli sono ancora in giro?" Mi fa impazzire, perché mi sembra un'immediata cancellazione delle centinaia di dollari che ho speso per collezionare questi animali virtuali dall'estero. Di recente ho lasciato cadere dei soldi sul nuovo Tamagotchi per colpire gli Stati Uniti.

MORE COOL STUFF

La regista di "Loki" Kate Herron ha usato una "Bibbia delle emozioni" per aiutare a dirigere i personaggi della serie Disney+

La regista di "Loki" Kate Herron ha usato una "Bibbia delle emozioni" per aiutare a dirigere i personaggi della serie Disney+

La regista di "Loki" Kate Herron ha fatto affidamento su una varietà di risorse per completare la serie, inclusa una "bibbia emotiva".

La regista di "Loki" Kate Herron rivela cosa è più entusiasta di vedere nella seconda stagione in

La regista di "Loki" Kate Herron rivela cosa è più entusiasta di vedere nella seconda stagione in

Kate Herron ha fatto un lavoro magistrale con la prima stagione della serie di successo della Marvel "Loki", ma è entusiasta di vedere cosa ha in serbo la seconda stagione.

Damon Dash parla della battaglia legale "Ragionevole dubbio" NFT con Jay-Z - "Perché non vuole che venda il mio terzo?"

Damon Dash parla della battaglia legale "Ragionevole dubbio" NFT con Jay-Z - "Perché non vuole che venda il mio terzo?"

Damon Dash e Jay-Z sono nel bel mezzo di una tesa battaglia legale per i diritti di vendita di un "Reasonable Doubt" NFT.

Christian Bale era "frustrato" per il suo ruolo opposto a Samuel L. Jackson in questo film

Christian Bale era "frustrato" per il suo ruolo opposto a Samuel L. Jackson in questo film

Christian Bale una volta ha ammesso di essere stato frustrato dal suo primo ruolo importante in un franchise, in cui è apparso al fianco di Samuel L. Jackson.

Chi possiede la spiaggia? Dipende

Chi possiede la spiaggia? Dipende

Sulla maggior parte delle coste degli Stati Uniti, il pubblico ha il diritto consacrato all'accesso "laterale" alle spiagge. Quello spazio sabbioso, tuttavia, è fortemente conteso.

Tokyo 2020 sarà un'Olimpiade come nessun'altra

Tokyo 2020 sarà un'Olimpiade come nessun'altra

Tra un anno di ritardo e una pandemia globale ancora in corso, Tokyo 2020 (o 2021 se preferisci) non sono le Olimpiadi che nessuno si aspettava. Ma sicuramente sarà uno che non dimenticheremo mai.

Incendio e deforestazione hanno "ribaltato" l'Amazzonia come emettitrice di carbonio

Incendio e deforestazione hanno "ribaltato" l'Amazzonia come emettitrice di carbonio

Uno studio senza precedenti di 10 anni pubblicato sulla rivista Nature ha scoperto che la deforestazione e gli incendi hanno drasticamente ridotto la capacità della foresta pluviale amazzonica di assorbire le emissioni di carbonio dall'atmosfera.

Ne vale la pena il turismo spaziale?

Ne vale la pena il turismo spaziale?

Oggi, Blue Origin ha portato nello spazio il suo fondatore miliardario Jeff Bezos e altri tre, una settimana dopo che Virgin Galactic ha portato il suo fondatore miliardario Richard Branson nella stessa missione. Il turismo spaziale sarà più che l'hobby di un milionario?

Uomo arrestato e accusato di stupro dopo che una bambina di 12 anni incinta è stata portata in ospedale

Uomo arrestato e accusato di stupro dopo che una bambina di 12 anni incinta è stata portata in ospedale

Juan Miranda-Jara, 24 anni, è stato arrestato e accusato di stupro dopo aver portato una ragazza di 12 anni in un ospedale dell'Oklahoma per far nascere il bambino

La sparatrice Kim Rhode si sta dirigendo verso la sua settima Olimpiade: "Pinch Me"

La sparatrice Kim Rhode si sta dirigendo verso la sua settima Olimpiade: "Pinch Me"

Quasi nessuno al mondo è stato sette volte olimpionico. Non Kim Rhode

Settimana delle Olimpiadi di Tokyo 1: quando e come vedere Simone Biles, Megan Rapinoe e altri competere per l'oro

Settimana delle Olimpiadi di Tokyo 1: quando e come vedere Simone Biles, Megan Rapinoe e altri competere per l'oro

La cerimonia di apertura dei Tokyo Summer Games è venerdì, ma la competizione è già in corso mentre il Team USA inizia la sua ricerca dell'oro.

Nastia Liukin prevede che Simone Biles possa "lasciare Tokyo con 5 medaglie d'oro" mentre abbatte le ginnaste statunitensi

Nastia Liukin prevede che Simone Biles possa "lasciare Tokyo con 5 medaglie d'oro" mentre abbatte le ginnaste statunitensi

Nastia Liukin analizza i punti di forza di ogni membro del roster di ginnastica femminile degli Stati Uniti e cosa possono aspettarsi i fan quando gareggiano a Tokyo

Il pasto Jollibee C3 è il migliore, nel caso te lo fossi dimenticato

Il pasto Jollibee C3 è il migliore, nel caso te lo fossi dimenticato

Immagina che sia di nuovo il 2019, un periodo senza la comodità della consegna di cibo e questo ultimo inconveniente chiamato The Pandemic. Stai facendo gli straordinari al tuo lavoro e improvvisamente il tuo collega ti si avvicina e ti dice "Cena?".

I fatti dipendono dalla fede oltre che dalla logica

Cosa rivela il sillogismo di Toulmin.

I fatti dipendono dalla fede oltre che dalla logica

Il filosofo Stephen Toulmin ha sviluppato una forma molto dettagliata di sillogismo. Amo il sillogismo di Toulmin perché rivela che anche il fatto più banale dipende dalla fede.

Confronto e contrasto: CSR, SSR e SSG in NextJS

Confronto e contrasto: CSR, SSR e SSG in NextJS

Dal rilascio di NextJS v9.3, ci sono state fornite tre diverse opzioni di rendering per le nostre app React.

Tre cose che i bianchi possono imparare dai “Karen” del mondo

È tutto gioco e divertimento finché non ti rendi conto che anche tu puoi essere una "Karen"

Tre cose che i bianchi possono imparare dai “Karen” del mondo

Per molte persone, i video di Karen sono (letteralmente) isterici. Servono come promemoria comici di quanto ridicolmente divertenti possano essere i bianchi e le donne bianche, in particolare.

Language