LOADING ...

scuse.

usedtobehere Feb 13, 2019. 0 comments

Circa un mese fa, ho fatto uno scherzo su Splinter, e anche se non è stato terribile, non è stato esattamente divertente, e qualcuno che rispetto mi ha detto di tacere. Per una frazione di secondo mi sentivo sulla difensiva, ma sulla scia di quello ho capito che se mi sentivo sulla difensiva, probabilmente ho fatto qualcosa che doveva essere sfidato, e dovevo fidarmi che questa persona provenisse da un luogo di gentilezza, e Dovrei rispettarlo chiudendo il culo e pensando al perché mi direbbero di tacere.

Così ho recitato il loro commento come un modo per dire "ti sento" e non ho detto altro.

Ma ci ho pensato, e ho continuato a pensarci, e stamattina ci stavo ancora pensando.

Ultimamente ho pensato molto all'autenticità e all'integrità: quanto è importante avere la tua voce e essere fedeli a quella voce. Lo scherzo che ho fatto, penso fosse in relazione a un politico, probabilmente Trump. Non ricordo la prima parte di quello che ho detto, ma era circa quattro parole in totale: "[qualcosa-qualcosa], non lo è."

È la parola "non è". Questa non è la mia voce. Non è mai stata la mia voce. Sono un ragazzino bianco nerd di una piccola città. Quando penso alla parola "non è", la prima cosa che viene in mente è "Is not IA Woman" di Sojourner Truth - le parole di una donna di colore. (Dato quanto fossero bastarde le sue parole, mi chiedo se ha persino detto "non lo è", ma non è questo il punto in questo momento.)

Il punto è che, riflettendo, sento che "non è" è associato alla cultura nera, specialmente negli Stati Uniti, e usandolo, metto l'oscurità come un cappello, che so che è sbagliato. Ha un privilegio ed è appropriativo. Io lo so meglio. Ma non ho fatto di meglio, e mi dispiace. Mi infastidisce davvero il fatto che, attraverso la mia spensieratezza, lascio che qualcuno a cui rispetto, e probabilmente ferisca anche loro. Non è la persona che voglio essere. Non voglio essere solo un altro coglione bianco e distratto, ma in quel momento ero, e devo proprio questo.

Non mi aspetto che questa persona trascuri il mio stupido, non penso che lo farei nei loro panni; prendermi in giro una volta, come si suol dire. Ma voglio che sappiano (senza invadere il loro spazio) che ho sentito quello che hanno detto, e ho pensato a quello che ho fatto, e mi dispiace davvero. Indipendentemente dal fatto che si fidano di me ancora, farò meglio in futuro.

Other usedtobehere's posts

Fatto divertente: chiamami stronza quando rispondi a me, e ho intenzione di appoggiare il pulsante di chiusura come se fosse ' Fatto divertente: chiamami stronza quando rispondi a me, e ho intenzione di appoggiare il pulsante di chiusura come se fosse '

Fatto divertente: chiamami stronza quando rispondi a me, e ho intenzione di appoggiare il pulsante di espulsione come se fosse il mio lavoro. Anche se potessi essere d'accordo con il resto di quello che dici, chiamarmi un insulto è l'ultimo modo nel mondo per farmi vedere il tuo punto di vista. Se non sei d'accordo con me, facciamo una...

Language