LOADING ...

Questa è una vera auto che ha tenuto il motore in una scatola nel bagagliaio

Jason Torchinsky Feb 13, 2019. 0 comments

Immagino che si possa pensare a Autobianchi come il fratello più figo della Fiat che è andato alla scuola d'arte e sempre vestito in modo migliore di te. Gli Autobianchi non hanno mai costruito davvero tutte quelle macchine, né modelli né volume, ma quello che hanno fatto è stato quasi sempre sorprendente, come questo piccolo incantatore di breve durata, la Stellina. Che sembra avere un motore in una scatola, nel bagagliaio.

La Stellina era basata sulla famosa Fiat 600D ed era progettata per essere una controparte sportiva di quel cavallo di battaglia affidabile, proprio come la Karmann-Ghia era per la Volkswagen Beetle o la Renault Floride / Caravelle per il Dauphine.

Essendo basato sul 600, la Stellina non era esattamente una bestia, facendo solo 29 cavalli dal motore 767cc a quattro cilindri in linea, ma non pesava nulla.

La Stellina fu costruita solo tra il 1964 e il 1965 perché ben presto la Fiat stessa realizzò una versione sportiva delle loro auto di tutti i giorni aveva senso, e rilasciò la Fiat 850 Spider simile ma leggermente più grande nel 1965, uccidendo efficacemente la Stellina.

Ma, prima che ciò accadesse, la Stellina brillava, ed era la prima vettura italiana con un corpo in fibra di vetro, qualcosa che era ancora piuttosto raro nel 1964. Il design del corpo era davvero delizioso, progettato da Luigi Rapi, che potrebbe essere meglio conosciuto per i suoi primi e adorabili Autobianchi Bianchina design.

La Stellina era elegante ed elegante, qualità spesso difficili da portare in una macchina così piccola. Non era eccessivamente carino come una macchina come questa normalmente, e riuscì a essere più sorprendente. Presenta linee fluide e taglienti e il design dell'illuminazione è particolarmente interessante, con i fari che hanno delle coperture chiare inclinate in modo drammatico con pieghe affilate e persino gli indicatori sono profondamente incassati sotto cupole trasparenti.

È minimamente ornato, senza fronzoli e di classe come tutti gli altri. Un classico davvero poco apprezzato.

Quindi, ovviamente, è uno dei comparti motore più bizzarri che abbia mai visto. La Stellina è a propulsione posteriore come la 600D, e come tale ha un piccolo bagagliaio davanti, anche se la Stellina è piuttosto dominata da quella ruota di scorta.

Nella parte posteriore, dove la maggior parte delle auto avrebbe bloccato il motore, la Stellina stranamente decide di inserire il motore proprio lì dentro il vano posteriore.

Perché, esattamente? L'area circostante a forma di U non è poi così adatta per essere un vero e proprio bagagliaio, poiché le cose poste dietro il motore sul retro dell'auto rischiano ancora di essere sporche e maciullate dalle pulegge rotanti del motore, come pure come bloccare il flusso d'aria da quella ventola a soffiare attraverso il piccolo radiatore laggiù.

Quindi cosa sta succedendo?

La risposta, a quanto pare, è questa:

Ohhhhh. È fatto in quel modo perché quella strana area a forma di U è progettata per contenere una cosa molto specifica: la copertura del tonneau della capote! Ora ha più senso!

Stavo quasi per includere questo nella mia serie di Inspirational Trunks, ma penso che quest'area sia così specificatamente progettata per archiviare quel particolare oggetto che non riesco davvero a pensarlo come un baule, almeno non nel solito scopo generale senso.

Ma rispetto profondamente lo sforzo compiuto per ritagliare questo piccolo volume utile in modo che il tonneau possa essere immagazzinato. È pensieroso e intelligente e mi rende ancora più affascinante questa piccola auto affascinante.

Other Jason Torchinsky's posts

Accidenti, stiamo andando in Europa Accidenti, stiamo andando in Europa

Di tutti i pianeti e le lune del nostro sistema solare che probabilmente ospiteranno la vita, Europa deve essere una delle più promettenti. Voglio dire, sì, anche la Terra è abbastanza buona, ma after Terra, il mondo oceanico della luna gioviana Europa è pieno di eccitanti possibilità per la vita biologica. Sembra che dovremmo essere in grado di ottenere...

Siamo realisti sul tetto solare della Hyundai Sonata Hybrid Siamo realisti sul tetto solare della Hyundai Sonata Hybrid

Ieri Hyundai ha rilasciato una versione della sua auto Sonata Hybrid che include un pannello solare integrato nel tetto , e insieme a esso sono arrivate molte affermazioni entusiasmanti, come il modo in cui può ricaricare fino al 60 percento della batteria dell'auto e come può fornire abbastanza potenza nel corso di un anno per consentire all'auto di percorrere...

Scopriamo se usare le anguille elettriche per caricare Tesla è una buona idea Scopriamo se usare le anguille elettriche per caricare Tesla è una buona idea

Per decenni, il sogno degli automobilisti di tutto il mondo è stato un'auto che potesse correre su secchi schiumosi di pesci spazzatura a buon mercato come la tilapia o qualcosa del genere. Finora, tuttavia, quel sogno ha eluso l'umanità. Ma ora, grazie all'ascesa delle moderne auto elettriche, forse è possibile con l'aiuto intermedio di anguille elettriche. Quindi prendiamoci un...

La società giapponese di elettronica NEC presenta un'auto volante che in realtà non è un'auto volante La società giapponese di elettronica NEC presenta un'auto volante che in realtà non è un'auto volante

So che molte agenzie di stampa chiamano questa cosa a macchina volante , ma chiariamo qui: questa non è una macchina volante. È un drone in cui tu e alcuni dei tuoi amici potete cavalcare. Non è progettato per guidare sulle strade come un'auto e poi trasformarsi in un veicolo aereo, il che ha senso, perché non è un'auto...

Suggested posts

Fiat fece un Terminator femminile molto prima che Schwarzenegger incontrasse il TX Fiat fece un Terminator femminile molto prima che Schwarzenegger incontrasse il TX

Come vendi un supermini premium disegnato dallo stesso ragazzo che ha fatto il DeTomaso Pantera un anno dopo che il mondo ha realizzato che il Judgment Day è alle porte? La Fiat è andata con un sexbot di Marilyn Monroe, ovviamente. L'Autobianchi Y10 è stato il sesto modello del marchio e l'ultima vettura sviluppata dal team prima che Fiat...

Questo Cabriolet Autobianchi Bianchina è ricco di fascino italiano Questo Cabriolet Autobianchi Bianchina è ricco di fascino italiano

Se fossi un elegante italiano che voleva una mini-macchina negli anni '60, e la Fiat 500 era troppo onnipresente, probabilmente avresti ordinato una Bianchina Autobianchi. Mentre questa auto è stata basata sulla stessa piattaforma Fiat 500 con la stessa potenza di 17 cavalli di base, è stata in qualche modo perfino impertinente-pizzicante-più carina della Fiat. Anche contemporaneamente, l'auto è...

Disastro Nel mio 1985, Autobianchi mi ha tenuto lontano da una Ford Mustang del 2015 Disastro Nel mio 1985, Autobianchi mi ha tenuto lontano da una Ford Mustang del 2015

Il nuovo Mustang è buono? Dovrei conoscere la risposta ormai, perché dovevo guidarne una oggi. Ma poi è arrivato il disastro negli Autobianchi, ancora e ancora. Il mercato ungherese è così piccolo che è improbabile che i ragazzi Ford locali otterranno una Mustang per la stampa. Eppure, giusto per dare ai giornalisti un indizio di com'è, Ford Ungheria ha...

Language